640px-David-Bowie_Chicago_2002-08-08_photoby_Adam-Bielawski

David Bowie se n’è andato a gennaio lasciando una carriera che renderà il suo personaggio immortale e, se c’è una cosa che certo non si spegnerà mai, è il mito per una delle icone più memorabili della storia della musica.

A testimonianza di quanto il Duca Bianco sia come non mai nei pensieri dei suoi fans arriva dagli Stati Uniti una notizia alquanto curiosa: una sua ciocca di capelli è stata battuta all’asta per quasi 20mila dollari.
Ad occuparsi della vendita di questa reliquia laica è stata la casa d’aste Heritage Auctions, la quale ha ricevuto la reliquia da Wendy Farrier, ex dipendente del museo Madame Tussaud’s di Londra. Nel 1983 la Farrier aveva tagliato quella ciocca di capelli allo stesso David Bowie, per usarla come campione per la parrucca della statua di cera della star.

La donna, grande fan del cantante, ha conservato con grande cura quel ricordo fino a qualche mese fa, quando, venuta a conoscenza che lo stesso tipo di memorabilia appartenuta a John Lennon era stata acquistata per 35mila dollari, ha deciso di tentare l’affare. La ciocca bionda di David Bowie è stata così battuta ieri all’asta per ben 18.750$, non tanto quanto il ciuffo dell’ex Beatles ma un prezzo comunque molto alto se consideriamo che si tratta di qualche capello.

lf (1)-kvjG-U1080901791710w3D-680x610@LaStampa.it

Tra gli oggetti venduti nel corso della stessa asta va citata anche l’iconica chitarra elettrica “Yellow Cloud” del compianto Prince, comprata per la bellezza di 137.500 dollari da Jim Irsay, miliardario (proprietario della squadra di football Indianapolis Colts) grande collezionista di oggetti musicali.

051713-Prince-412x412

Tra i pezzi forti dell’asta fino a qualche giorno fa spiccava l’Emmy vinto da Whitney Houston nel 1986, oggetto che però è stato ritirato all’ultimo in quanto la US Television Academy ne ha rivendicato la proprietà.

La gente dunque è disposta a spendere cifre folli pur di accaparrarsi una reliquia o un ricordo del proprio idolo. Avreste speso anche voi cifre folli per questi oggetti o credete che sia stupido utilizzare tutto questo denaro per cose del genere?

  • bionic_littllemonster

    Anche se compriamo oggetti che appartenevano a loro,non ritorneranno mai in vita con la loro musica…sono icone che non potremmo mai più sentire