Inutile girarci intorno: il cambio di stile musicale e di immagine di Demi Lovato non ha soddisfatto tutti. Molti sono rimasti delusi per via del sound commerciale della canzone, della performance vocale scadente per i suoi standard e per via della sensualità ostentata nel video, e (esagerazioni e soliti haters a parte) le critiche mosse sono state quasi sempre costruttive

Purtroppo, tra le varie critiche condivisibili, in queste ore ne sono emerse anche alcune totalmente prive di senso, e provenienti da una delle solite nazioni che danno spesso filo da torcere ai modelli di comportamento occidentali: la Russia.

Pur avendo partorito anni fa una delle più grandi icone gay della storia (le t.A.T.u.), la Russia è da sempre una delle nazioni più omofobe nel pianeta, uno dei pochi paesi europei in cui esistono tuttora leggi contro gli omosessuali, e che dunque non poteva certo restare impassibili di fronte ad un video ed un brano che mettono chiaramente in primo piano delle relazioni omosessuali.demi-lovato-cool-for-the-summer-music-video

Così come era accaduto già a “Really don’t Care”, anche il video di “Cool for the Summer” è stato censurato i Russia, il tutto per un limite alla libertà di espressione che umanamente non può trovare alcuna giustificazione, al di là delle effettive caratteristiche e della qualità del videoclip.

Demi non è certo l’unica superstar che viene censurata dalla Russia in questi anni: praticamente chiunque utilizzi l’elemento gay in un video subisce lo stesso trattamento, e spesso agli artisti idolatrati dagli omosessuali non viene nemmeno concesso di esibirsi in Russia (basti pensare all’annullamento forzato di un concerto di Selena Gomez).

Direi che nel 2015 dover postare una simile notizia ci fa quasi ridere… è davvero inconcepibile che cose del genere possano ancora capitare. Voi che ne pensate?

19 Commenti

  1. Io ho apprezzato molto il video di Cool For The Summer, oltre alla canzone stessa.
    Personalmente io adoro la lingua russa e altre componenti della cultura russa, però queste uscite totalmente fuoriluogo non le tollero per nulla, prima o dopo la situazione cambierà sicuramente, perlomeno lo spero, ma finchè la Russia rimane uno stato poco istruito e, soprattutto, per nulla libero e democratico, la vedo dura per un cambiamento. Poi Putin viene idolatrato anche qui in Italia, l’europarlamentare Buonanno ha una sua foto nell’ufficio…
    E tornando al cambiamento di Demi, per quanto io l’abbia apprezzato ha lasciato davvero perplesso, forse la veste sexy non è quella giusta per Demi.

  2. Per alcune scene in cui due persone dello stesso sesso si baciano? Wow, una cosa che traumatizza tre quarti della popolazione russa e che non li fa dormire la notte. Provo solo pena per loro, si rendono solo ridicoli.

    • Ci sono paesi anche più retrogradi, in Arabia Saudita ad esempio l’omosessualità è punita con la pena di morte, mentre in Cina oltre all’omosessualità è punita persino la pornografia, ad esempio.
      Anche se concordo che la Russia non è per nulla un esempio da prendere.

  3. La gara per tornare al medioevo in pratica. Ora voglio che una cantante sia accusata di stregoneria e venga messa al rogo.

  4. Ridicoli! E poi l’Italia era il paese più omofobo dell’Europa -_- Ma certo.. come no! Almeno in Italia non ci sono queste ridicole leggi!

    • Nella clip di ‘Cool For The Summer’ sono presenti scene in cui alcune coppie omosessuali si baciano ed in Russia è presente una legge contro la cosiddetta “propaganda gay” quindi tutto ciò è severamente vietato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here