Dr. Dre è parte della storia dell’hip-hop della West Coast. Inizia con il gruppo degli NWA, poi lancia Snoop Dogg, Eminem, Game e aiuta la carriera di 50 Cent. Produce più di 80 album e rilascia due album propri. Dal 2001 inizia il lavoro per “Detox”, un album che il produttore Scott Torch non esita a definire “l’album rap più avanzato della storia”. Ma dopo poco il rapper decide di dedicarsi alle produzioni. Dopo 9 anni, si inizia a sentire parlare di nuovo di “Detox”, il cui primo singolo sarebbe dovuto essere un’esplosiva “Under pressure” con Jay-Z. Della traccia neanche l’ombra, o meglio una vaga idea della traccia si è avuta a causa di un leak della canzone in versione non definitiva.

Poi sul finire del 2010 è arrivata “Kush” con Snoop Dogg e Akon e l’anno successivo “I need a doctor” con Eminem e Skylar Grey. Qui si è pensato che “Detox” sarebbe stato presto rilasciato e invece, arrivati al 2013, ancora niente.

A far discutere adesso, però, saranno le parole di Game. In un’intervista a Vibe (il video è riportato sotto), il rapper parla di “Detox” e non sono sicuramente buone notizie. “Detox  è come Gesù. Rivedremo più Gesù? [Detox] E’ come un Gesù dell’hip-hop”. Agiunge ancora “Dre è difficile da soddisfare. E’ così critico… Se non è soddisfatto al 100%, potremmo non arrivare a sentire mai Detox. Dico mai!”

Si sapeva che Dr. Dre è un perfezionista assoluto, ma qui si rischia di perdere quello che sembra annunciato come un piccolo capolavoro. Parte della colpa, comunque, sembra anche da attribuire alla “Beats by Dre”, la società di cuffie del rapper di “Nuthin’ but a ‘G’ Thang”. E la stessa causa è quella del rinvio di “Street King Immortal” di 50 Cent. Non sarebbe forse l’ora di tornare alle cose che davvero contano?

  • giulio

    Io sto attendendo con ansia dal 2005 l’uscita di questo “miracolo” dell’hip hop, il dottore è stato la mia ispirazione più grande nella crescita musicale artistica. Temo che a causa di tutto quello che si è detto su quest’ultimo album dr dre tema di non esserne all’altezza ed in parte credo sia vero visto che oggi giorno è difficile creare un album che “sconvolga” le masse visto che le masse stesse sono proiettate a cercare qualcosa che già conoscono più che un prodotto completamente nuovo. Che sia la fine dell’hip hop? cioè…si è detto e fatto già tutto su questa splendida cultura?…
    che sia la fine di un Dio ( dr dre )? può darsi. Come ogni cosa ha un inizio ed una fine, lui ci ha regalato quasi un trentennio di musica unica al mondo, credo che si possa ritenere più che soddisfatto, passerà alla storia, un giorno lo studieranno. Io…ancora spero

  • bah… odio certe situazioni!

  • Music-It’s-Life

    Il produttore si chiama Scott Storch, non Torch ;) comunque si era capito da secoli, per me non uscirà MAI.

    • Grazie per la correzione ;)

      • Music-It’s-Life

        prego, Scott Storch era uno dei miei produttori preferiti ai tempi di Stripped della Aguilera ma poi, se non sbaglio, per problemi personali si è “allontanato” molto dalla scena musicale. Sai se sta partecipando alla produzione di qualche nuovo album?

      • Ma ci sono anche le produzioni per i The Roots! Comunque ultimamente ha lavorato su “Boom” di Snoop Dogg (non lo sapevo, ma non mi piace SD) e ha prodotto “Where to find me” di Saigon (artista che merita di essere consciuto).

    • Music-It’s-Life

      Grazie mille, sei molto gentile ;)