Nello showbiz Taylor Swift avrà tanti amici ma nemmeno il numero dei nemici è da sottovalutare. Uno dei suoi più celebri detrattori, Diplo, si rifà avanti e gli swifties non ci stanno ed intervengono per difendere la loro beniamina

Che Diplo non sia un grande fans di Taylor Swift è cosa più che risaputa. Già un paio di anni fa il produttore e leader dei Major Lazer non aveva speso belle parole per l’ex ragazza prodigio del country, oggi seguitissima popstar.

“Taylor Swift è una stratega sia con i suoi amici che con i suoi nemici. So un sacco di segreti su lei. Non posso divulgarli, ma so molte cose su lei. Ho paura”

Antipatia già nota ai tempi del video di Bad Blood, quando Diplo aveva twittato opinioni non troppo carine sulla Swift (“Qualcuno dovrebbe fare qualcosa per dare un sedere a Taylor Swift”), tanto che intervenne anche Lorde a difesa dell’amica (QUI per ricordare l’episodio).

Ora il produttore è tornato sull’argomento Taylor Swift perché interpellato da Rolling Stone: 

“La musica è nelle mani dei ragazzi. Lo streaming è ciò che i ragazzi vogliono ascoltare ed ascoltare. Vogliono ascoltare Rockstar e Bodak Yellow. Non vogliono ascoltare cose tipo Look What You Made Me Do. Quella musica non li rispecchia, non penso l’abbia mai fatto. Quella roba è solo cosa legata a radio e grandi budget di marketing. Mi posso rispecchiare a Post Malone più che a Taylor Swift”

Mentre probabilmente Taylor Swift sta già scrivendo una canzone contro Diplo, a prendere le sue difese sono piombati ovviamente gli swifties, che hanno fatto partire l’ormai abusato hasthag #DiploIsOverParty, andando poi a riempire l’account instagram dell’uomo con l’emoji del serpente, divenuto ormai simbolo dell’era Reputation.

A nulla sono servite le giustificazioni dell’artista, i fans di Taylor sono più agguerriti che mai e non ne vogliono sapere di abbassare l’ascia di guerra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here