Dopo anni di totale silenzio in cui il mondo sembrava quasi essersi dimenticato di lei, la cantante gallese Duffy è finalmente pronta per tornare in scena con musica inedita!

L’hitmaker di “Mercy” per ora sembrerebbe far parte di quell’interminabile schiera di artisti talentuosi che, dopo un fortissimo successo ottenuto solo grazie alle proprie doti, sprofondano verso le posizioni più basse delle classifiche senza più risalire. Lei tuttavia non ci sta ad accettare questo fatale destino e ritorna finalmente a deliziarci con la musica.

Prima di dare il via alla sua terza Era discografica, l’artista è stata incaricata di interpretare il brano portante della colonna sonora di “Legend”, thriller che sarà presto distribuito nei cinema di tutto il mondo.Duffy-Whole-Lot-of-Love-2015-1200x1200

Il brano si intitola “Whole Lot of Love” ed è una downtempo retrò in pieno stile Duffy, in cui il suo solito vibrato ed il suo timbro così particolare si fanno riconoscere su una base mid tempo in cui dominano trombe, batterie e chitarre che rimandano ad un gusto musicale d’altri tempi. Ciò genera un pezzo in pieno stile Duffy che ci ricompensa con facilità della logorante attesa che abbiamo dovuto sperimentare.

Se con questo pezzo l’artista si “limita” a ricreare musica d’altri tempi, con la B-Side “Dear Heart” ci regala una cover di un pezzo antichissimo, rilasciato ben 51 anni fa. Originariamente interpretata da Andy Williams, la canzone si sposa divinamente con la voce dell’interprete, ed il risultato è molto emozionante e delicato, una vera chicca per gli amanti di questo genere musicale.

Questo è assolutamente ciò che speravamo che questa ragazza ci proponesse con questo come back, ed anche se il pubblico mainstream del 2015 difficilmente apprezzerà ciò siamo certi che ci sarà qualche appassionato capace di comprenderne la magnificenza.

Vi posto di seguito il player di Spotify dal quale potrete ascoltare entrambe le tracce, che ne dite?

 

 

  • SoundPost

    Mi piacciono tantissimo entrambe e secondo me ha scelto anche il periodo adatto per il rilascio. Adesso spero la canti live soprattutto in UK, li grazie a lei e Amy questo genere è risorto negli anni 2000, speriamo ottenga il successo che merita