Nonostante gli ottimi risultati ottenuti negli ultimi anni con più di un singolo, finora Ellie Goulding non era mai riuscita a fare grandi numeri per quanto riguarda le visualizzazioni dei suoi video su YouTube. Basti infatti pensare che il video di “Lights”, unico suo singolo ad aver avuto un grande successo anche negli USA, a 2 anni dalla sua pubblicazione non ha ancora raggiunto i 58 milioni di visualizzazioni, risultato positivo ma inferiore alla media considerando l’enorme successo ottenuto dal brano. Ora, tuttavia, l’artista ha finalmente ingranato anche da questo punto di vista grazie alla popolarità ottenuta dalla sua ultima hit mondiale “Burn”.Ellie-Goulding-Burn-2013-1500x1500

Dopo che il singolo è riuscito a diventare il più grande successo dell’interprete nonostante il mancato appoggio degli States, ora il video ufficiale ha permesso ad Ellie di ottenere un riconoscimento che in passato le era sempre stato negato. In queste ore la clip ha infatti abbattuto il muro dei 100 milioni di visualizzazioni su You Tube, ottenendo dunque il vevo certificed. Nel frattempo, il successo del brano continua ad essere grandioso anche nella nostra nazione: questa settimana è infatti alla no.3 nella classifica FIMI ed ha ricevuto la certificazione platino per aver superato le 60 mila copie vendute. Cosa ne pensate di questi risultati? Credete che Ellie sia destinata a diventare una star anche nel nostro paese o che qui in Italia il suo successo non andrà oltre questo singolo?

11 Commenti

  1. 60.000 copie in Italia non corrisponde al doppio platino? A tavolino corrisponde a 2.000.000 degli USA! Se contiamo la crisi, che non ha la fama di certa gente e tutto il resto , è un risultato grandioso! Brava!

    • guarda che qua in italia le vendite sono così basse che piazzare 60 mila copie, per un artista straniera che prima non era quasi per nulla conosciuta, è un risultato ottimo. corrisponde al disco di platino, ergo al vendere un milione di copie negli states. nelle proporzioni sono due risultati equivalenti, sebbene viste le diverse portate dei due mercati presi in considerazioni li facciano sembrare così distanti tra loro.

      • Guarda che il commento di Isaac non è ironico :) Sta veramente dicendo che vendere 60.000 copie in Italia è un successone epocale, per Ellie Goulding poi! Spero che FINALMENTE l’Italia abbia veramente e finalmente scoperto questo talento

      • Caro Umberto, come Luca non ha faticato a capire, il mio era un commento sinceramente sorpreso del fenomeno Burn. E inoltre non posso essere più d’accordo con te nel paragonare il platino etasuniense a quello italiano. Non vivendo in Italia mi chiedo se qualche marchio si sia servito del pezzo per fare promozione, perché successi del genere per un’artista vagamente conosciuta come Ellie Goulding succedono soltanto in casi banalizzati da un prodotto o un servizio di cui il brano è solo un surrogato commerciale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here