emeli-sande-new-homepage-sliderIl prossimo 11 novembre sarà la volta di un altro attesissimo comeback, quello di Emeli Sandé.
Attesissimo, è proprio il caso di dirlo visto che sono passati già quasi cinque anni dall’ultimo progetto discografico della talentuosa cantautrice britannica, Our Version of Events.
In questi anni di pausa, fatta eccezione per la release del cd Live at the Royal Albert Hall, Emeli è letteralmente sparita dalle scene, fino allo scorso settembre, quando ha improvvisamente annunciato l’arrivo del singolo Hurts (QUI per ascoltarlo), ad anticipare il suo secondo album Long Live The Angels (QUI per tutte le info).

Dopo Hurts che, nonostante l’indubbia qualità, sfortunatamente è passato inosservato nelle classifiche, l’artista ha presentato il singolo promozionale Garden (QUI per l’audio), un pezzo ben differente dal suo repertorio, che strizza l’occhio all’elettronica. Noi non abbiamo potuto far altro che apprezzare Emeli Sandé anche in questo inedito sound, a testimonianza di come la donna riesca, nella sua versatilità, a proporre musica pregiata e, nel contempo, reinventarsi.

A meno di un mese dal rilascio di Long Live The Angels abbiamo modo di ascoltare un’altra traccia che farà parte del progetto. Il pezzo in questione si intitola Highs & Lows ed è stato proposto da Emeli nel corso di un’esibizione live andata in onda sul canale BBC Radio 2.
Fin dalle primissime note è impossibile non essere travolti dal ritmo e dal calore del pezzo, una midtempo r&b/pop in pieno stile Our Version Of Events. La pacatezza che si riscontra nelle strofe esplode in un ritornello che entra nella testa e non esce più, qualità che potrebbe ben servire nel caso in cui Emeli decidesse di estrarlo come singolo.
Highs & Lows insomma sprizza musicalità da tutti i pori, una vera perla già in questa versione live portata a termine in maniera sublime dalla cantante.

Quest’anno eravamo decisamente a corto di musica di questo genere ma per fortuna non dovremo attendere ancora molto per avere tra le mani Long Live The Angels.
A seguire il video della performance, che ne pensate?