Dopo avervi presentato le prime 11 canzoni tre settimane fa, altre 11 due settimane fa e 11 sette giorni fa, eccoci finalmente arrivati alla conclusione di questo lungo viaggio con le ultime 9 canzoni in gara. Al termine del post vi proporremo un sondaggio attraverso il quale potrete creare una sorta di classifica delle varie canzoni in gara.

esc-2016

AZERBAIGIAN: Samra – Miracle

Dopo il discreto dodicesimo posto ottenuto l’anno scorso nonostante la power ballad da brividi, quest’anno il paese transcaucasico ha deciso di abbandonare le downtempo per affidarsi ad una potentissima uptempo per tentare di ottenere un buon risultato nella classifica finale.

Il brano è una traccia pop con chiare influenze dance che invadono il ritornello. Molto buona l’interpretazione della bellissima Samra, una voce nuova per il panorama della musica azera e russa, che riesce a controbilanciare i fin troppo invadenti elementi elettronici, creando una traccia che fila molto tranquillamente senza nessun intoppo.

Anche quest’anno il singolo eurovisivo sarà in inglese e non in azero, lingua ufficiale della nazione ex sovietica. Nessun rappresentante dell’Azerbaigian si è mai esibito sul palco dell’Eurovision con un brano interpretato in questa lingua.

RNBJUNK JURY SCORE: 8

DANIMARCA: Lighthouse X – Soldiers Of Love

Fin dalla vittoria della Svezia lo scorso anno, la Danimarca è stata dichiarata papabile vincitrice senza sapere chi e con quale canzone l’avrebbe rappresentata. Il tutto è stato dichiarato visto che, durante le ultime edizioni registrate nel paese scandinavo, nel 2000 e nel 2012, lo stato di Copenaghen ha sempre vinto.

A nostro parere avrebbero avuto più possibilità la seconda e la terza classificata nella finale nazionale, ma il pubblico e la giuria danesi hanno preferito schierare il singolo “Soldier Of Love”, una up tempo pop che riesce ad incantare grazie ad una perfetta armonia tra le voci dei tre componenti del gruppo danese.

Anche quest’anno, la canzone rappresentante sarà in inglese e non in danese, la lingua ufficiale che non viene cantata nel contest eurovisivo da più di quindici anni, più precisamente dal 1997.

RNBJUNK JURY SCORE: 7

GEORGIA: Nika Kocharov and Young Georgian Lolitaz – Midnight Gold

Dopo essersi classificata ad un passo dalla top 10, quest’anno al Georgia ha deciso di puntare alla vittoria con un singolo parecchio diverso. Midnight Gold” è uno dei singolo più particolari dell’edizione di quest’anno, nonchè una delle canzoni più rock, è un brano rock con influenze indie che punta sulla voce, distorta grazie a parecchie modifiche, di Nika, e su una base molto potente costituita unicamente da elementi rock, come chitarre e bassi elettrici, ma anche da alcune percussioni, che dettano un ritmo tanto strano quanto buono.

La lingua scelta è ancora una volta l’inglese e non il georgiano, lingua ufficiale del paese transcaucasico che non viene cantata dal 2012 quando la bilingue “I’m A Joker” non si qualificò per la finale.

RNBJUNK JURY SCORE: 4,5

AUSTRIA: Zoe – Loin D’Ici

Dopo aver vinto nel 2014 con Conchita Wurst ed essersi classificati ultimi nella scorsa edizione con il gruppo dei The Makemakes, quest’anno la nostra vicina di casa Austria tenterà di rifarsi una reputazione con un singolo alquanto strano per il paese: un brano in francese.

“Loin D’Ici” è una traccia pop con influenze del french-pop, della chanson francais e dell’electropop che punta su una base ricca di molti elementi diversi, che spaziano dal mandolino ad arricchimenti elettronici, e sulla voce angelica e delicata di Zoe, figlia d’arte di due cantanti austriaci.

Come detto poco fa, la scelta della lingua è alquanto strana. Amichevolmente presa in gira dai vicini parigini per avere più francese della canzone rappresentante della Francia, il singolo eurovisivo è completamente in francese senza nessun verso in inglese o in tedesco, lingua ufficiale della nazione.

RNBJUNK JURY SCORE: 6

MALTA: Ira Losco – Walk On Water

Dopo non essersi – ingiustamente – classificata per la finale durante l’edizione del 2015, quest’anno Malta ha deciso di puntare alla vittoria con una cantante che tutti i fan dell’Eurovision conoscono molto bene: Ira Losco, rappresentante della piccola isola nel 2002, edizione nella quale si classificò seconda con la magnifica “7th Wonder”.

Nonostante fosse stato inizialmente scelto “Chameleon (Invicible)” come singolo rappresentante, Ira e il suo team hanno deciso di optare per “Walk On Water”, una uptempo pop con influenze dance che punta su un sound molto internazionale. L’interpretazione vocale è molto buona tanto che la voce riesce ad amalgamarsi perfettamente con la base, arricchita da moltissimi elementi elettronici.

In un’interminabile lista di singoli non nella propria lingua nazionale, Malta sarà rappresentata da una traccia in inglese, una delle due lingue ufficiali dell’isola, insieme al maltese.

RNBJUNK JURY SCORE: 8

BIELORUSSIA: Ivan – Help You Fly

Dopo non aver superato l’ostacolo delle semifinali a maggio scorso, quest’anno la Bielorussia ha deciso di schierare una voce abbastanza conosciuta sia in patria che nei paesi limitrofi, quella del pseudo rocker Alexander Ivanov, che, per l’occasione ha cambiato nome in Ivan.

“Help You Fly” è una uptempo pop rock che punta su una base costituita unicamente da elementi rock, come le chitarre elettriche, e dance, che donano un tocco in più all’insieme. L’interpretazione vocale è particolarmente buona: Ivan riesce a mostrare in 3 minuti tutte le sfaccettature della sua voce, dalla registro grave e più graffiato fino a quello più acuto.

Anche quest’anno, il paese russo sarà rappresentato da una traccia in inglese e non in bielorusso. L’unica pecca della scelta è proprio l’inglese in sè, definito dai madrelingua inglesi fin troppo maccheronico e facilmente fraintendibile.

RNBJUNK JURY SCORE: 6,5

GRECIA: Argo – Utopian Land

Dopo la ballad proposta nella scorsa edizione, che è riuscita a classificarsi diciannovesima, quest’anno la Grecia ha deciso di puntare su una traccia molto etnica e ancorata alle origini della musica greca.

“Utopian Land” è un singolo molto particolare che riesce a mescolare la musica tradizionale greca con l’hip hop moderno europeo creando lo strano genere del Greek hip hop. Altrettanto innovativa la base, che punta su strumenti musicali tipici della penisola arricchita da elementi presi in prestito dalla dance.

Dopo essersi rappresentata con singoli in inglese, quest’anno il brano sarà in tre lingue diverse: in inglese, in greco, la lingua ufficiale della nazione, e in pontico, dialetto parlato nella zona del Ponto, ma anche in Macedonia e in Russia.

RNBJUNK JURY SCORE: 6

SPAGNA: Barei – Say Yay

Dopo l’immeritato ventunesimo posto portato a casa da Edurne e la sua “Amanecer”, quest’anno la Spagna, membro dei Big 5, ha deciso di schierare una nuova voce nel vastissimo panorama musicale spagnolo, quella di Barei.

“Say Yay” è una uptempo dance pop con influenze R&B che punta su un ritmo infettivo e ballabile che fa venir voglia a chiunque stia guardando l’evento in TV di alzarsi dal divano e scatenarsi con la cantante, la quale, insieme al suo team di coreografi, ha inventato dei passi apposta per la traccia.

Per la prima volta dal 1961, il singolo eurovisivo sarà completamente in inglese, senza nessun verso, strofa o parte in spagnolo, aspetto che ha portato non poco critiche sia alla cantante che alla sua casa discografica. In realtà ci sono alcuni backing vocals nella lingua nazionale del paese iberico, anche se passano trascurati.

RNBJUNK JURY SCORE: 8

MONTENEGRO: Highway – The Real Thing

Dopo essersi classificato tredicesimo lo scorso anno, quest’anno il Montenegro ha deciso di puntare su un brano molto particolare e diverso da quanto proposto dal paese nelle sue scorse partecipazioni.

“The Real Thing” è un singolo electro-rock-pop che porta una vera e propria ventata di novità sul palco della competizione più importante d’Europa grazie ad una base che mescola elementi rock e hard rock con elementi elettronici, che donano al singolo quell’aspetto mancante. Molto buona anche l’interpretazione del lead singer della band che, grazie ad una voce molto rock e potente, riesce ad amalgamarsi con il tutto.

La lingua scelta è l’inglese e non il montenegrino, che ha rappresentato il paese balcanico nelle ultima tre edizioni del contest, dal 2013 al 2015.

RNBJUNK JURY SCORE: 5,5

SONDAGGIO

Partecipare al sondaggio è molto semplice, basta seguire queste semplici regole:

  • Le vostre top 10 dovranno essere scritte nei commenti relativi a questo post.
  • Verranno prese in considerazioni solamente le top 10 complete di dieci canzoni, in ordine dal primo alla decimo posto.
  • Il limite massimo per proporre le vostre classifiche è domenica 8 maggio
  • I punti verranno assegnati come vengono assegnati durante le votazioni ufficiali dell’Eurovision (al primo classificato vengono assegnati 12 punti, al secondo 10, al terzo 8, al quarto 7, al quinto 6 e così via, fino ad arrivare al decimo che riceverà un solo punto.
  • Alle vostre personali top 10 verranno aggiunte la classifica RNBJUNK, ossia la classifica derivata dallo score scritto sotto ogni canzone, le classifiche personali di alcuni contribuenti del sito e quella pubblicata dalla OGAE.

La classifica finale uscirà esattamente tra sette giorni, lunedì 9 maggio.

Per facilitarvi la decisione ecco un recap di tutti i singoli:

  • Amedeo

    Quest’anno ci sono diversi brani che mi piacciono ma questa la mia classifica…quella israeliana è quella tedesca hanno già due remix niente male!
    1. Francia
    2. Spagna
    3. Ukraina
    4. Iceland
    5. Latvia
    6. Germania
    7. Italia
    8. Arzebajan
    9. Australia
    10. Israele

  • Santi

    1. Germania
    2. Svezia
    3. Danimarca
    4. Australia
    5. Irlanda
    6. Russia
    7. Italia
    8. Slovenia
    9. Macedonia
    10. Malta

  • enrico

    1- Francia
    2- Lettonia
    3- Spagna
    4- Bulgaria
    5- Russia
    6- Belgio
    7- Australia
    8- Azerbaijan
    9- Cipro
    10- Svezia

  • T I A

    Anch’io tengo per l’Azerbaijan!!! La canzone è veramente stupenda, comunque questa è la mia top 10:

    1. Azerbaijan
    2. Israele
    3. Bulgaria
    4. Armenia
    5. Australia
    6. Russia
    7. Norvegia
    8. Croazia
    9. Repubblica Ceca
    10. Bielorussia

  • Travis

    Eccola qui la mia vincitrice personale: l’Azerbaijan! Mi piacciono anche Danimarca e Bielorussia.

    Quindi ecco la mia top 10:

    1) Azebaijan
    2) Repubblica ceca
    3) Belgio
    4) Italia
    5) Francia
    6) Cipro
    7) Svizzera
    8) Norvegia
    9) Irlanda
    10) Danimarca