Si terrà stasera, 10 maggio 2014, la finale 2014 dell’Eurovision Song Contest, la manifestazione canora più importante d’Europa. A tenere alta la bandiera Italiana quest’anno troveremo Emma Marrone, che secondo gli ultimi sondaggi viene data tra le favorite per la vittoria. Come da regolamento la nazione vincitrice dovrà ospitare la prossima edizione della Kermesse, e per l’Italia sarebbe un grande ritorno, dopo diversi anni di assenza dallo show. Qualitativamente Eurovision ha sempre fatto discutere, molti sono i paesi che non mandano validi rappresentanti della loro scena musicale, come per esempio la Gran Bretagna, e spesso negli ultimi anni si è assistito ad una mancanza di originalità nella musica proposta.

Dunque, Eurovision si odia o si ama, ma certamente catalizza l’attenzione di tutta l’Europa, con svariati milioni di fans. Ecco le finaliste di quest’anno, in ordine di apparizione, stasera su Rai2:

1. Ucraina: Marija Jaremčuk – Tick-tock
2. Bielorussia: Teo – Cheesecake
3. Azerbaigian: Dilarə Kazımova – Start a fire
4. Islanda: Pollapönk – No prejudice
5. Norvegia: Carl Espen – Silent storm
6. Romania: Paula Seling ed Ovi – Miracle
7. Armenia: Aram Mp3 – Not alone
8. Montenegro: Sergej Ćetković – Moj svijet
9. Polonia: Donatan & Cleo – My Słowianie – We Are Slavic
10. Grecia: Freaky Fortune feat. RiskyKidd – Rise Up
11. Austria: Conchita Wurst – Rise like a phoenix
12. Germania: Elaiza – Is It Right
13. Svezia: Sanna Nielsen – Undo
14. Francia: TWIN TWIN – Moustache
15. Russia: Anastasija e Maria Tolmačëvy – Shine
16. Italia: Emma – La mia città
17. Slovenia: Tinkara Kovač – Round and round
18. Finlandia: Softengine – Something better
19. Spagna: Ruth Lorenzo – Dancing in the Rain
20. Svizzera: Sebalter – Hunter of stars
21. Ungheria: András Kállay Saunders – Running
22. Malta: Firelight – Coming home
23. Danimarca: Basim – Cliche Love Song
24. Paesi Bassi: The Common Linnets – Calm after the storm
25. San Marino: Valentina Monetta – Maybe (Forse)
26. Regno Unito: Molly – Children of the Universe

Chi riuscirà a vincere quest’anno?

 

15 Commenti

  1. guarda che qui nessuno ce l’ha con emma marrone o altri; la musica è libertà e in Italia chiunque ha il diritto di affermarsi, anche se stonato se te lo permettono….perchè no! Ma in un festival internazionale sarebbe bello vedere l’Italia presentarsi con cantanti dotati di voci talentuose e canzoni che chiunque possa ricordare con orgoglio! Mi auguro che nel 2015 venga fatta una selezione che dia merito a chi merita!

  2. L Italia,la RAI nn vuole vincere dove troverebbe i soldi? Emma se portava,nn e l inferno, forse vinceva, marco se portava, pronto a correre forse vinceva, Nina se nn si pettiva come l ex defunta Amy winehouse, forse…,..gualazzi,se nn c era il patto x far vincere gli azeri,forse l Italia,la RAI vinceva. Ma saremmo in grado d far un esc qui da noi, dove?……guardatevi le ex esibizioni, guardatevi nel 91 che pena abbiamo fatto presentandolo in un capannone d Cinecittà……e nel 97 quando eravamo superfavoriti e vinse……e siamo mancati x 14 anni xk nn c erano ascolti nel prime time…….

  3. Meritatissimo il primo posto dell’austriaco! Indipendentemente dal testo in inglese(sul quale possiamo avere pareri diversi), ha dimostrato di avere un’estensione vocale e una presenza scenica nemmeno paragonabile a quella della rappresentante del nostro paese. Tutto questo nonostante la barba che non si intonava all’abito lungo, che mostrava però un fisico veramente da invidia. Ciò dimostra che non servono nè abiti bianchi e dorati con corone di alloro, con tanto di gruppo di accompagnamento e scenografia per vincere: se la voce merita la vittoria si può indossare anche un saio da frate! Probabilmente con Suor Cristina ci saremmo aggiudicati uno dei primi posti! Nulla contro Emma Marrone, chiunque ha il diritto di tentare la carriera nella musica se il mercato e i fans te lo permettono, ma non ditemi che si può davvero considerare una grande cantante! Io ce l’ho con chi l’ha scelta. Non scherzavo parlando di Suor Cristina. Abbiamo voci in Italia che farebbero invidia anche a Conchita, ma chissà perchè ormai non si giudica più un cantante dalla bravura, ma da quanto vende, e purtroppo in Italia siamo veramente dei grandi ignoranti da questo punto di vista. E poi ci lamentiamo se gli stranieri quando si nomina l’Italia dicano subito:
    “Mafia, pizza, spaghetti”. L’ha dimostrato anche Emma: per ricreare la bandiera italiana cosa ha usato? Pomodori, mozzarella e basilico! Ma un po’ di fantasia!!! Con tutto quello che abbiamo in Italia non c’era nient’altro da mostrare per ricreare i colori della bandiera!!!

  4. @rosa Emma non ha affatto espresso il suo io, né tantomeno la sua anima da combattente! Hanno volutamente montato una performance inadatta, quasi a seguire l’esempio della Cyrus che per far parlare di sè ha dovuto iniziare a leccare martelli. Lo dico io che seguo Rihanna e la amo in tutte le sue trasgressioni e le porcate che fa sul palco, ma lo fa perché è così, fa parte di lei e lo fa con disinvoltura e naturalezza. Emma no. Non è stata se stessa in questa esibizione. Lei avrebbe dovuto puntare sulla grinta che ha, e ne ha da vendere. Non era questo il messaggio da mandare e sono deluso. L’ESC alla fine ha premiato l’eleganza e di elegante in Emma non ho visto veramente niente.

  5. Aggiungo questa frase di un giurista italiano: la libertà è la facoltà dell’uomo di avvalersi di tutte le sue forze fisiche e morali come gli piace, con la sola limitazione di non impedire agli altri di fare lo stesso. Questo ha fatto Emma nella sua performance. Ha espresso il suo io e la sua anima e spirito da combattente e grinta da cantante che la caratterizza. Non è un’artista per ragazzini ma una stimata professionista ed una persona SEMPLICE E UMILE.Non sempre si può vincere anche le sconfitte sono “vincenti” perchè ci aiutano a crescere e migliorare.

  6. Tutte le canzoni hanno una loro anima,quella di Emma ascoltatela e non sentitela ha una sua verve. Concordo con Voi che è inadeguata per l’Eurovision ecc…ecc… ma ha un suo perchè. Mi permetto di dissentire con Cockiness che ha definito la performance di Emma puttan pop è offensivo e denigratorio e gli faccio presente che le puttan pop non sono quelle che si esibiscono con l’anima ma le false puritane ed i bigotti che si mostrano in tutto il loro” candore” falso ed ipocrita.PREMETTO CHE NON SONO UNA FAN DI EMMA MA HO RISPETTO PER UN’ARTISTA IN GAMBA, TENACE E VERA.

  7. Siamo dei provinciali!Si i provinciali dell’Europa.Non c’è un articolo su internet che parli di questo evento cosi’ importante.Siamo europeisti solo quando ci fa comodo e grazie a nostri politici che noi votiamo portiamo fuori dell’Italia sempre il peggio di noi.Emma un’assoluta delusione, inadatta,e questo parlarne darebbe fastidio a qualche casa discografica naturalmente, e allora teniamoci i nostri divi.Ho sentito cantanti e canzoni in europa di altissimo livello, cantanti a noi sconosciuti troppo intenti noi a curare i mali che da soli ci procuriamo.
    Eppure l’Italia avrebbe molto da offrire culturalmente ma siamo il paese che investe meno in cultura, e ci teniamo i nostri talent show e grandi fratelli con format copiati all’America, e partoriamo cantanti tipo Emma, che sinceramente hanno poco o nulla per contribuire alla nostra immagine.L’immagine che diamo all’Europa è solo quella dei mafiosi, dei buffoni, e dei furbi scivolando terribilmente in fondo alla classifica dei meno”virtuosi”, tra i paesi corrotti nel mondo.

  8. @Delusa: Hai assolutamente ragione per quanto riguarda l’aspetto e la canzone di Emma: il vestito era un qualcosa di assurdo: brutto e inadatto. La canzone era, come già scritto da qualcuno, anonima… nulla di particolare che possa rimanere impresso nella mente del pubblico e dei giudici. Ma hai torto marcio quando dici che la canzone dovrebbe essere tradotta in inglese: ASSOLUTAMENTE NO: L’anglocentrismo che da tempo non fa altro che dilagare ovunque basta e avanza. Già quasi tutte le nazioni portano canzoni in inglese, il che è una vera VERGOGNA: è un affronto alla propria lingua nazionale. Solamente Italia, Francia, Polonia e Montenegro hanno avuto il coraggio di opporsi alla prepotenza dell’inglese portando una canzone nella propria lingua. E SOLO la Francia ha espresso i punti in francese, opponendosi allo strapotere inglese. Grande stima per i francesi: nella loro arroganza hanno più che ragione. Questo evento dovrebbe portare un po’ di cultura dei vari Paesi in tutti i teleschermi d’Europa e del mondo (e cultura vuol dire soprattutto LINGUA) e invece gli idioti che fanno?! Cantano in inglese. Delusissimo da questa cosa ma fiero che l’Italia e altri Stati si oppongano a questo scempio. (Tranquilla che le canzoni in inglese non vengono comunque capite da nessuno. Io stesso non sono riuscito a capire le parole delle canzoni in italiano e francese, nonostante fossero in due lingue che parlo da madrelingua.)

  9. Vergogna!!! Ma dai, ma chi ha scelto Emma Marrone con quel look e quella canzone! Come si poteva pensare di classificarsi ai primi posti. È una gara internazionale, bisogna avere almeno il buon senso di tradurre in inglese il testo in modo che chiunque possa capirne il significato e apprezzare musica e canzone. L’ avevano già fatto l’anno scorso e hanno ripetuto lo stesso errore scegliendo un personaggio peggiore. Ci sono bravissimi cantanti in Italia la cui voce farebbe invidia al vincitore austriaco e invece ci mandano Emma Marrone con la sua voce “graffiante” solo x’ è famosa tra i ragazzini! Non ho parole! Che delusione!

  10. Ho visto le prove dell’esibizione di Emma e sono rimasto esterrefatto! Mi è simpaticissima e mi piace perchè è una con le p*lle, ma non capisco il bisogno di puntare su una performance da puttan pop, con un vestito che arriva poco sotto la vita e ammiccamenti vari. Siamo passati da un Mengoni super elegante che ha mostrato tutta la sua bravura e il suo stile (seppur con una canzone poco adatta all’ ESC) ad una Emma mezza nuda che ansima e si butta a terra strisciando. Con la grinta che ha dovrebbe spaccare il palco anche da vestita, senza svendersi! E poi la canzone è anonima e banale sia per il testo che per la musica. Le auguro di vincere, ma non credo sarebbe una vittoria meritata.

  11. A me piace molto l’ESC e trovo che Emma sia riuscita a portare finalmente un pezzo che rientra nei canoni, il più bello di quelli portati dall’Italia dal 2011. Detto questo la mia top5 dei miei preferiti è 1.Ucraina, 2. Svezia, 3.Italia, 4. Ungheria, 5. Finlandia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here