maxresdefault (37)

Va avanti di buona lena il nuovo tour mondiale delle Fifth Harmony, il “7/27” Tour. Le ragazze sono attualmente impegnate con la leg latinoamericana del progetto, e durante la loro esibizione a Sao Paulo (Brasile) hanno avuto a che fare con un incidente tecnico: nel bel mezzo della performance di “We Know”, brano incluso nel loro album di debutto “Reflection”, i microfoni delle cinque interpreti hanno smesso di funzionare all’improvviso.

Essendo il loro spettacolo completamente live (e di questo merito va dato atto dato che la maggior parte degli artisti che intrattengono anche con la danza optano invece per il playback o pre-rec) all’improvviso le loro voci hanno smesso di risuonare per la platea. Per risolvere il problema sono dovuti salire dei tecnici sul palco, i quali per fortuna sono riusciti a salvare lo spettacolo ed a restituire ad i fan le voci delle loro beniamine.

Oltre questo simpatico incidente, c’è un altro motivo ben più importante che ci spinge a parlare delle Fifth. In seguito alle varie polemiche scatenate dall’omicidio di alcuni uomini afroamericani da parte della polizia americana, Normanni (l’unica FH di colore) ha deciso di pubblicare una lettera in cui esprime il suo punto di vista sulla vicenda…

Essendo una donna di colore, posso dire con certezza che non mi sento al sicuro davanti a coloro che hanno giurato di servirci davanti alla legge.

Non dovrei preoccuparmi ogni qual volta mio padre esce di casa, non dovrei preoccuparmi che lui potrebbe andarsene per un colpo di pistola a causa di questi pregiudizi secondo cui ogni uomo nero è pericoloso, poco importa del tipo di educazione che ha e del suo status.

Il primo step è quello di prendere coscienza dei problemi razziali in questo paese. Purtroppo nei social media e nei telegiornali le minoranze vengono viste come criminale e persone pigre che non hanno voglia di lavorare. Donald Trump, l’uomo che vuole diventare il nostro presidente e che vuole governare un paese libero e che non perde occasione di criticare ogni minoranza, non può rimanere in silenzio riguardo a una cosa importante come questa.

Che ne pensate delle parole di Normanni? (Grazie a Veronica Gurguis per la traduzione)