fifth-harmony-disco-doro

Nonostante le non esaltanti vendite dell’album “7/27” e il fatto che potenti singoli come “Flex” e “That’s My Girl” non stiano ricevendo un grandissimo riscontro di vendite, le giovani Fifth Harmony possono godere del successo di “Work From Home”, una delle più grandi hit di questo 2016. Proprio il video di questa collaborazione con con Ty Dolla $ing , è riuscito a diventare talmente virale da raggiungere il traguardo di ben 1 miliardo di visualizzazioni sul relativo canale VEVO.

| LEGGI ANCHE: Ecco una lista di 16 video che come “Work From Home”mercificano il corpo maschile | 

Questa prestigiosa certificazione si va ad aggiungere a quella ottenuta con il loro primo grande successo planetario “Worth it”, pubblicato come terzo singolo dell’album “Reflection” lo scorso anno, e anch’esso arrivato a questo stesso risultato.  Un successo che – in entrambi i casi – affianca quello commerciale, dando alla luce due delle hit più forti in assoluto nell’ultimo biennio, soprattutto nel mercato americano.

I più attenti osservatori avranno sicuramente notato i richiami presenti nel video di “Work from home” a quello della quasi omonima “Work”, singolo  di Ciara pubblicato nel 2009 in duetto con una monumentale Missy Elliot. Alle stessa maniera, il video dell’ultimo singolo “That’s my girl” ha sicuramente un’eco potente in altre cilp come quella che nel 2011 accompagnò “Run the world (Girl)”, brano che aprì la fortunata “4” era di Beyoncé. Tributi, citazioni e voglia di guardare alle grandi star per crescere meglio, oppure mancanza di idee?

| LEGGI ANCHE: Ally delle Fifth Harmony viene agggredita due volte da fan (video) | 

E voi? Fermo restando il grande successo (dei singoli) e i  traguardi raggiunti, pensate che queste forti hit siano sufficienti per assicurare loro una solida carriera, oppure c’è il rischio che svaniscano a breve come se fossero una moda passeggera?