cover_francesca_michielin

La sua partecipazione all’Eurovision Song Contest non ha avuto lo stesso successo di quella al Festival di Sanremo, ma questo di sicuro non basta a fermare l’ascesa di Francesca Michielin, una delle nuove popstar più promettenti nello scenario musica italiano. La ragazza, forte di un disco d’oro appena ricevuto per il suo album “Di20” e per il platino ottenuto invece con la hit “Nessun Grado di Separazione”, ha scelto di puntare su un brano molto diverso come secondo singolo estratto dalla riedizione “Di20Are” (e quinto in generale): “Cuore in Due”.

Il brano è una downtempo pop-rock dal sound a tratti dimesso ed a tratti energico, la quale punta tutto su una produzione che a tratti ricordano quella della sua ultima hit ma anche su un testo che invece si distanzia fortemente da quelli positivi dei suoi ultimi brani. Per quanto, come il titolo lascia intuire, l’argomento centrale sia comunque l’amore, questa volta Francesca ne analizza le difficoltà, raccontando al suo pubblico che “Avere un cuore in due non è facile, ognuno vuole averne più di metà per sé”.

La performance vocale è appassionata, emotiva, riesce a far trasparire un forte sentimento che sta alla base di questo testo, e ciò potrebbe riuscire a convincere di nuovo il pubblico italiano, il quale in effetti ha già trasformato in hit canzoni dall’impostazione non proprio felice che Francy ha rilasciato in passato, ossia il debut single “Distratto” e la successiva “Sola”. Qui, proprio come avveniva con “Distratto”, in seguito alla riflessione negativa viene comunque aperto uno spiraglio di speranza che rende il risultato finale ancora più convincente, e noi siamo sicuri che le radio e gli acquirenti sapranno apprezzare questa scelta.

Voi che ne dite di questa canzone? Riuscirà ad avere successo di per sé ed a far vendere qualche copia in più a “Di20Are”?


 

Rilasciato il video ufficiale del brano, in cui Francy gioca parecchio con gli effetti cromatici.

https://www.youtube.com/watch?v=xt0fmschIYs

Testo

Succede che
I ponti cadono
Io resto qui, tu fermo lì
Non so perché
Chi sono io
So solo chi sei tu
Ma sarò tua, tu sarai mio
Ho i brividi
Abbi cura di quello che sei
Di ciò che senti e ciò che vuoi
E non dimenticarlo mai
Avere un cuore in due non è facile
Ognuno vuole più della metà per sé
Che se mi faccio male poi lo senti tu
Qualcuno ne ha di più
Avere un cuore in due non è facile
Al massimo diventa un’abitudine
Che se ti amo io poi ti fermi tu
Chi resta ne ha di più
Succede che
I giorni corrono
Sbiadisco io, sbiadisci tu
Non lo vorrei
Ma abbi cura di quello che sei
Di ciò che senti e ciò che vuoi
E non dimenticarlo mai
Avere un cuore in due non è facile
Ognuno vuole più della metà per sé
Che se mi faccio male poi lo senti tu
Qualcuno ne ha di più
Avere un cuore in due non è facile
Al massimo diventa un’abitudine
Che se ti amo io poi ti fermi tu
Chi resta ne ha di più
So che questa neve
Prima o poi si scioglierà
E che lascerà dietro di sé
Giorni per scoprirsi forti come verità
Verità
Avere un cuore in due non è facile
Ognuno vuole più della metà per sé
Che se mi faccio male poi lo senti tu
Qualcuno ne ha di più
Avere un cuore in due non è facile
Al massimo diventa un’abitudine
Che se ti amo io poi ti fermi tu
Chi resta ne ha di più

5 Commenti

  1. Il video è una cosa veramente stupenda!!
    La canzone mi prende moltissimo nelle strofe, nel ritornello un pò meno, però è comunque un buonissimo pezzo

  2. bella canzone che (almeno per me) ha bisogno di più ascolti per piacere, spero vorrà poi estrarre Tutto questo vento che merita molto

  3. Canzone stupenda, mi piace il testo, la sua voce, la sua interpretazione. Non mi delude mai, la migliore scoperta della musica italiana degli ultimi anni, secondo me

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here