giorgia-oronero

Dopo i comeback di Laura Pausini, avvenuto un anno fa, ed Elisa, avvenuto qualche mese fa, adesso è tempo che un’altra delle tre big della musica italiana al femminile sorte nei gloriosi anni ’90 torni in scena con un nuovo album. sto ovviamente parlando di Giorgia, che a qualche anno dal suo ultimo sforzo discografico “Senza Paura” ha annunciato finalmente la data di pubblicazione del suo nono studio album.

Il disco, intitolato anch’esso “Oronero”, sarà pubblicato il prossimo 28 ottobre, un periodo perfetto per approfittare dell’aumento delle vendite che si ha a ridosso delle vacanze natalizie ed una data che le permetterà di evitare la concorrenza diretta di Tiziano Ferro, che tornerà con il suo prossimo disco “Il Mestiere della Vita” circa un mese dopo la bravissima Giorgia, ossia il 2 dicembre.

La cantanteo ha pubblicato inoltre il lead single estratto dal progetto, ossia “Oronero”, ecco la copertina:

14433037_1191930550826982_3910252715399126861_n

Nella cover possiamo ammirare una bellissima Giorgia che fissa con sguardo penetrante lo spettatore, mentre un’atmosfera candida si distende attorno a lei. Il brano si è rivelato come una meravigliosa ballad dal sound dimesso ed introspettivo, che dà alla voce dell’artista la possibilità di mostrarsi in tutta la sua bellezza e la sua potenza, oltre che per le sue capacità interpretative, che le permettono di accrescere ancora di più l’emozione scaturita da questo testo e da questa base.

Sicuramente un brano di grande qualità, che conferma lo spessore artistico di Giorgia, vera artista oltre che grande vocalist. E’ però anche vero che la traccia ricorda moltissimo “Guerriero”, vendutissima hit di Marco Mengoni, e questo sembra pesare negativamente sui risultati commerciali della canzone.

Di seguito il video, concesso in anteprima a Il Corriere Della Sera:

Cosa pensate della canzone? E del video?

19 Commenti

  1. Giorgia è un artista validissima e in quanto tale mi aspetto molto di meglio da lei che questo pezzo che sembra uno scarto di Marco Mengoni, non voglio giudicare un pezzo bello e di spessore solo perchè interpretato da lei, perchè questo brano è piatto e banale.

  2. Bella canzone, cmq per me Giorgia è una dei pochi italiani che potrebbe cantare qualsiasi cosa e sarebbe sempre un piacere ascoltare la sua voce, anche se la canzone non fosse un granchè…

  3. strana scelta fanno gli italiani come primi singoli. se in america una ballad venisse estratta come primo singolo non se la filerebbe nessuno, invece qui in Italia è sempre così.
    Dopo questa osservazione generale posso fare anche un confronto come avete fatto voi
    No Hero > Lato ddc >>> Oronero che proprio non rimane, non te la ricordi..
    PS: Ma perchè oronero tutto attaccato?

      • Sicuramente! Ahimè, me ne farò una ragione… è che questa voce profonda e un po’ cupa non me l’aspettavo! Proprio ora ascolto “Gocce Di Memoria” ed è incredibile la differenza

  4. Canzone semplice ma originale e con un bel testo. Reputo Giorgia una cantante eccezionale e a livello personale mi piace moltoo di più di Elisa o la Pausini. La sua musica e la sua voce comunicano molte emozioni e forse in questo caso non ci troviamo davanti a un singolo potente come fu ” Il mio giorno migliore ” ma è comunque una canzone bella e spero abbia successo.

  5. la cantante italiana più sopravvalutata. una copia sbiadita della pau, successo solo grazie al grande pompamento delle radio sin dal primo momento quando esplose, continuerò a dirlo all’infinito. Mi piace solo Tu Mi porti su e quando una stella muore, ma peccato che quest’ultima sia un plagio (mai rivendicato) di skyfall!

  6. Anche Giorgia con La Mia Stanza e Io Fra Tanti ha sperimentato generi pop e dance (prima ancora lo fece con Il Mio Giorno Migliore) eppure il primo singolo fu Quando Una Stella Muore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here