AGGIORNAMENTO: Ecco il video che accompagna “Ass Back Home”:

Si avvicina la release di “The Papercut Chronicles II”, quarto studio album dei Gym Class Heroes che recentemente hanno pubblicato un nuovo singolo promozionale. Si tratta di “Ass Back Home”, brano catchy e radiofonico cantato in collaborazione con la cantante inglese Neon Hitch. Qui sotto potete trovare il lyrics video del pezzo. Il secondo singolo ufficiale estratto dal CD è invece “Life Goes On”, traccia pubblicata il 18 ottobre che farà seguito alla hit internazionale “Stereo Hearts”.

  • Ale 96

    Non mi dice niente il video, peccato perchè la canzone è bella!

  • Umberto Olivo

    il video è carino ma niente di che, per me questo pezzo meritava qualcosa di più….forse con un maggior numero di visualizzazioni lo apprezzerò maggiormente, ma per ora sono abbastanza deluso!

  • Lorenzo Ray

    Non mi sono dispiaciuti affatto i pezzi finora usciti dall’album però sono tutti “feat.” che palle. Allora che si prendano una vocalist tipo Fergie nel BEP e acquistino più credibilità, un loro concerto dev’essere una palla, tutti i ritornelli pre rec e lui sopra che ci rappa… No dai!

    _Loray_

  • Daniele Oppedisano

    avete ascoltato THE FIGHTER con RYAN TEDDER??? quella è la più bella del cd secondo me…..

  • ale 96

    Ma come singolo promozionale? E’ più bella questa del secondo singolo estratto!!!

  • Umberto Olivo

    bellissima, è sprecata per essere solo un singolo promozionale LA VOGLIO COME SINGOLO UFFICIALE!!

  • Alessio Scianna

    SECONDO ME LE CANZONI DI QUEST’ANNO DEI GCH SONO TUTTE CARINE (STEREO HEARTS è LA MIGLIORE), MA IN TUTTE TRA LE STROFE E IL RITORNELLO NN C’è UN COLLEGAMENTO MUSICALE, CIOè SEMBRANO 2 CANZONI DIVERSE UNITE, MANCANO I BRIDGE TRA LE STROFE E I RITORNELLI E APPUNTO X QUESTO LE CANZONI PERDONO TANTO!

    • Lorenzo Ray

      Anche io ho avuto questa percezione nei primi ascolti e mi ha un pò scombussolato ma riascoltando ho amato questa particolarità ed ho capito che i pezzi erano interessanti proprio per questo. Se ascolti il ritornello di S.H. è orecchiabile e prende però è anche sempliciotto e sul banale andante, però poi le strofe sono state costruite in una maniera così lontana dal ritornello e particolare che ha reso il pezzo “diverso dal solito”, quindi sono convinto che questa chiave sia stata per loro vincente.

      _Loray_