bieber-kerli-fifth

Nella giornata di oggi, un hacker ha fatto apparire online quattro brani da parte di artisti che seguiamo. Si tratta dell’ennesima operazione di hackeraggio che viene effettuata in queste settimane, ed ancora una volta le vittime sono varie, appartenenti sia alla Universal che alla Sony. Vi proponiamo di seguito questi brani “rubati”, tutti probabilmente scarti che non saranno mai più presi in considerazione per album ufficiali.

  • Justin Bieber – Long Way Home

Nuova canzone per Justin Bieber. “Long Way Home” appartiene al filone urban che va tanto di moda attualmente, e probabilmente era stata creata per la prima versione di “Purpose”, quella confezionata prima del successo di “Where Are U Now” e prodotta da Kanye West. Un ritmo minimal abbastanza incalzante, un’atmosfera quasi opprimente ed una voce modificata all’ennesima potenza, che al primo ascolto abbiamo fatto decisamente difficoltà a riconoscere. Sono le stesse modifiche vocali di cui si servono i rapper che oggi si fingono cantanti. Justin non è nemmeno un rapper.

  • Fifth Harmony – Sensitive (canzone)

Nuova canzone anche per le Fifth Harmony. “Sensitive” è una bellissima ballad R&B dal sound dimesso ma che sa essere anche incisivo, una traccia in cui finalmente le ragazze armonizzano le loro voci, le uniscono in un tutt’uno e si comportano da vero e proprio gruppo, un’abitudine che purtroppo sembrano aver perso ultimamente. Tutte le loro voci risultano meravigliose in questa traccia grazie ad un utilizzo slow dei loro strumenti, e perfino Camila regge tranquillamente l’accostamento con il timbro di Lauren, dimostrando come la sua voce se utilizzata in modo diverso riesca a risultare comunque piacevole all’ascolto. Peccato che il loro materiale recente sia molto diverso da questa traccia.

  • Porcelain Black – Crack My Skull (canzone)

Nonostante Porcelain Black sembri aver abbandonato la scena musicale, in questa giornata di lunedì è apparsa online una sua nuova unreleased track. Il brano si intitola “Crack My Soul” e presenta un sound molto scanzonato e ballabile, diverso da tutto quello che l’artista ha proposto nella sua carriera ma che si accosta comunque a molti suoi brani per via dell’utilizzo della voce, soprattutto del graffiato e degli pseudo-scream che ricordano abbastanza “This Is What Rock’n’Roll Looks Like”. Lo stile della traccia non è tuttavia aggressivo, qualche modifica alla voce tradisce il periodo d’origine del pezzo (2010-2011), ed in generale il pezzo riesce a colpirci.

  • Kerli – Blue Skyes Ahead (canzone)

Nuova unreleased track anche per Kerli, anche lei alle prese con un sound diverso da quello che ci ha proposto nella maggior parte dei suoi brani. Un beat elettronico ma non dance dalle atmosfere positive e felici sta alla base di questa “Blue Skyes Ahead”, una canzone dal ritmo travolgente e capace di infondere positività nell’ascoltatore, investendolo con una miriade di suoni incalzanti ed idilliaci. Il timbro limpido dell’artista, inconfondibile e capace di trasmettere sempre energia e calore, completa l’opera grazie ad un’interpretazione assolutamente perfetta per la base, un lavoro degno del grande talento di questa ragazza. Un pezzo davvero di ottimo livello.

Che ne pensate di queste canzoni?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here