E’ arrivato via social l’annuncio della scelta del nuovo singolo estratto da hopeless fountain kingdom di Halsey. A quanto pare la cantante è decisa di puntare su Bad At Love e mettere da parte, probabilmente non definitivamente, Strangers, il duetto con Laurel Jauregui.

 

Nonostante un mese fa abbia infatti creato molto appeal attorno alla collaborazione con la Fifth Harmony, con esibizioni live e immagini varie di un video di cui oggi neanche l’ombra, le intenzioni dell’artista non sono ben chiare, a tal punto che Bad At Love risulta ora essere il secondo singolo ufficiale. Che sia decisa a rigiocarsi la carta Strangers più avanti o il brano è proprio un capitolo chiuso? Difficile saperlo, ma quanto meno per i fans speriamo decida eventualmente di rilasciare il videoclip in ogni caso.

Tornando a Bad At Love, così avevamo descritto il pezzo nella nostra recensione (QUI se ve la siete persa):

Per la traccia n.11 si è unito attorno ad Halsey un altro team di tutto rispetto, composto, tra gli altri, da Reed, Justin Tranter e Rogét Chahayed.

Dopo una serie di canzoni non troppo aggressive, vocalmente parlando, ritroviamo il timbro graffiante che ci ha fatto innamorare di New Americana un paio di anni fa. Le strofe, in cui la cantante si propone in maniera soft con un canto veloce, quasi rappato, si alternano ad un ritornello convincente e orecchiabile, in cui traspaiono rabbia e delusione verso sé stessa.

Nel corso del pezzo Halsey ricapitola tutte le sue passate storie d’amore e cosa è andato storto in ognuna di esse. In ognuna delle relazioni era convinta che l’altra metà sarebbe stata quello/a giusto/a capace di “aggiustarla”, ma ogni volta finiva per ricredersi per varie ragioni. In base a questo flusso di coscienza finisce per convincersi che il problema è lei, e il fatto che è “pessima ad amare

Cosa ne pensate della scelta?

9 Commenti

  1. Brava Halsey, per quanto la mia preferita rimanga ovviamente Strangers avevo paura che commettesse lo sbaglio di estrarla ora di estate. La vedo molto più come un singolo autunnale, e se Bad At Love si può di certo associare anche all’estate, sono sicuro che, estraendola spero come terzo singolo, Strangers farà un bel successo questo inverno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here