hilary-duff-breathe-acoustic-ed-sheeran-tattoo-backyard

Per la gioia di tutti i suoi fans, l’ex stellina Disney Hilary Duff era tornata a giugno dell’anno scorso con un nuovo album di inediti, dopo vari anni di assenza dal mondo della musica nei quali si era dedicata al figlio, nato nel 2012.
‘Breathe In. Breathe Out’ doveva avere come lead single ‘Chasing The Sun’, che ha preceduto il progetto di ben un anno, così come ‘All About You’, singolo promozionale rilasciato nel 2014, tuttavia entrambe le tracce sono state scartate in favore di “Sparks”.

Una promozione non all’altezza del comeback di un’artista che mancava dalle scene da tanto ha fatto sì che i riflettori sul progetto si spegnessero abbastanza in fretta, nonostante l’album debuttò al 5° posto della Billboard 200 e la critica lo promosse con buoni voti, definendolo un album pop fresco e piacevole (noi siamo di tutt’altro avviso).
Anche l’impegno richiesto dal nuovo ruolo nella serie tv ‘Younger’ non le ha permesso di dedicare a ‘Breathe In. Breathe Out’ il tempo necessario per farlo conoscere maggiormente, anche se la Duff ha offerto svariate esibizioni di “Sparks”.

In una nuova intervista Hilary ha spiegato che non riesce a gestire contemporaneamente il ruolo di mamma, cantante e attrice. Queste le sue parole nello specifico:

“Come genitore impari a bilanciare le cose. Qualcuno mi ha chiesto come faccio a recitare e cantare, prima di avere un figlio potevo fare tutte queste cose dando il mio massimo…adesso mio figlio ha la priorità su tutto. Non andrò in tour e non sarò in cima alle classifiche perché non ho tempo e non è ciò che ora è importante per me. Metterò sempre il mio bambino al primo posto e credo che ogni mamma la pensi in questo modo. Recitare è sempre stato qualcosa che ho messo in prima linea e sono felice di far parte dello show; la musica poi è l’altra cosa che faccio che amo ma essere madre è ovviamente la priorità numero uno…sono contenta del mio lavoro e di potergli mostrare un giorno cosa ho fatto”

Parole (non certo positive per coloro che seguono la sua carriera musicale in primis) pronunciate con serenità da Hilary.
Ma sarà tutto vero? Da una parte è oggettivamente vero, fare il genitore toglie tanto tempo ed è difficile stare dietro agli impegni lavorativi di una professione del genere, che richiede tra le altre cose molti viaggi. Dall’altra parte, ci sono diversi artisti anche di successo che riescono a conciliare perfettamente la loro maternità o paternità con una carriera attiva.

In molti pensano che la bella Hilary stia “snobbando” l’universo del music biz, in quanto non in grado di raggiungere più risultati buoni in termini di classifiche e di impatto. Non scala le classifiche perchè non ha tempo? Davvero?

christina-suggestive

Nel frattempo i suoi fans possono essere contenti che la sua serie ‘Younger’, in onda questo periodo con la seconda stagione, è stata rinnovata per un altro anno.

Che ne pensate di queste dichiarazioni?

18 Commenti

  1. tanto è mediocrissima più o meno in tutto , non sarebbe male concentrarsi sul figlio e magare migliorare le sue doti canore/artistiche o attoriali

  2. Conciliare recitazione,canto e famiglia a volte diventa molto difficile e stressante (non tutti sono uguali,quindi non cominciate a dire che Beyoncé,Britney o altra gente varia lo fa),poi vabé i soldi c’entrano sempre quindi é normale che va lá dove sono più facili da ottenere,ovvero il cinema.

  3. Se vabbè hilary voglio vedè se l’album avesse venduto quanto 25 come la musica diventava una priorità ahaha e beyoncè che cosa deve dire? O adele stessa ? Hanno figli piccoli anche loro mi sembra! Diciamo le cose come stanno per cortesia, queste cavolate mi danno i nervi

  4. Quelli che riescono a fare i cantanti, attori, conduttori, madri e padri sono alieni secondo la Duff ahahahahahah!

    (Off topic: a quanto pare le prime date di Anti World Tour sono state spostate a maggio! Ucci ucci sento odor di Cancellazione del tour! Lol)

      • Non è proprio questo il punto. Quando la musica le portava soldi faceva finta di essere appassionata, di amare questo lavoro. Poi come poco poco ha floppato è sparita per 70 anni. Ora tutte ste dichiarazioni… se fosse appassio ata come diceva, non farebbe tutta sta manfrina. È costretta a fare principalmente l’attrice per motivi economici? Ok, ma il tempo di pubblicare anche una canzone ogni tanto su soundcloud lo troverebbe se quello ce diceva un tempo fosse stato vero. Che poi “ho sempre messo avanti la recitazione” ma quando mai?? Proprio deluso. Usare il proprio figlio per giustificarsi poi è un atto ignobile.

      • condivido , sono sicuro che se avesse successo in uno dei due campi (canto e recitazione) il tempo lo avrebbe, poi ripeto magari potrebbe passare questo periodo di pausa per migliorare le sue doti artistiche …che io trovo abbastanza mediocri

      • Che esagerazione, ai tempi di top of the pops aveva 17 anni o poco più, una persona può anche cambiare idea, soprattutto una come lei che lavora già da 20 anni, è chiaro che le conviene più la recitazione sia come guadagni che come organizzazione, ora ha semplicemente altre priorità.

      • ma per favore. lo fa perché non ha mai avuto passione e non è mai stata un’artista. E’ gente come lei che rovina il sistema, trasforma l’industria musicale in un modo per fare soldi e basta. ripeto: è una PAGLIACCIA e sono SCHIFATO.

      • Io l’ho sempre trovata una cantante per piacevoli canzonette e film leggeri, senza infamia e senza lode, non penso si debba esagerare da entrambe le parti, alla fine la stessa rihanna o la lopez non hanno rinnovato nulla nella musica, eppure hanno molta considerazione, per il resto non comprerò ne dischi ne film della Duff perché non mi interessa :)

      • È quella che preferisco :) ma era solo un esempio per dire che sono poche le cantanti “rivoluzionarie”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here