hozier-autore-take-me-to-church

Nuova performance per Hozier, che questa volta si è recato in Italia. Il cantante irlandese ha difatti sfoggiato il suo già ben noto talento proponendo un’emozionante live del brano, pubblicato nel “lontano” 13 Settembre 2013, che lo ha reso uno dei cantautori più apprezzati del panorama mondiale e che gli è valso una preziosissima nomination ai Grammy Awards 2015 come “Canzone dell’anno”.

L’artista si è esibito sul palco di Sanremo, con tanto di adesivo arcobaleno a forma di cuore in bella vista sulla propria chitarra, riuscendo ad ottenere un consenso unanime da parte del pubblico Sanremese visibilmente estasiato e in tumulto, nonostante la performance sia avvenuta “solamente” alle 00:44, orario indecente per un’artista di tale calibro e carico emotivo. QUI di seguito l’intera esibizione.

“Take Me To Church”, oltre a poter vantare circa 10 milioni di copie vendute in tutto il mondo, innumerevoli premi e dischi di platino, e con un videoclip da più di 300 milioni di visualizzazioni su YouTube, incarna perfettamente quello che pare essere, con non poche polemiche, il “tema” principale di questo 66° Festival della Canzone Italiana: la lotta all’omofobia.

La canzone è infatti un palese manifesto dello sconforto e della frustrazione provata nei confronti di quella Chiesa Cattolica che con le sue ipocrite dottrine, secondo l’autore, ha da sempre ostracizzato il diritto all’amore più puro e spontaneo.

Il videoclip d’altro canto, come in molti sapranno, racconta per l’appunto la vicenda di un amore omosessuale vissuto di nascosto poiché ostacolato da una dilagante e violenta omofobia non così lontana da quella ancora ben radicata nella nostra società.

Cosa ne pensate di questa performance? Che l’artista 25enne sia stato invitato alla kermesse con lo scopo preciso di continuare la diatriba riguardo le unioni civili? In attesa di risposte vi lascio con il nuovo singolo di Hozier “Cherry Wine”, il cui video verrà rilasciato il 14 Febbraio, brano di denuncia contro le copiose violenze domestiche, per il quale tutti gli incassi verranno devoluti in beneficenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here