Per un motivo o per un altro, capita spesso che qualche artista che programma una leg asiatica per un tour mondiale debba cancellare alcune date.

A volte determinati regimi impongono a dei performer di non esibirsi a causa di canzoni e costumi non compatibili con le loro usanze, altre volte sono proprio delle diatribe tra i cantanti ed i leader nazionali a causare la soppressione di alcuni live show. Questo è quanto è accaduto ora ai Maroon 5.

Durante il prossimo settembre, la band avrebbe dovuto proporre una serie di concerti in Cina, tuttavia in queste ore tali esibizione sono state cancellate. Nessuna giustificazione ufficiale è stata rilasciata, tuttavia ai fan ed ai media il motivo di questa scelta sembra ovvio.poster17

Qualche giorno fa, il membro del gruppo Jesse Carmicheal aveva scritto un tweet in favore del Dalai Lama per poi cancellarlo subito dopo.

Quando si pubblica qualcosa in internet, cancellarlo serve a poco: chiunque può fare uno screen e mantenere tale materiale in circolazione, e così il governo potrebbe essere facilmente venuto a leggere il tweet ed aver dunque privato il gruppo delle autorizzazioni necessarie per esibirsi in Cina.

Non è certo la prima volta che capita qualcosa del genere: sono molti i performer che non hanno potuto esibirsi in Cina per vicissitudini del genere. Che ne pensate di tutto ciò?

  • Pojke

    Sempre esagerati questi orientali…

  • matahdatah

    Hahah XD Si sa che il governo cinese ama il Dalai Lama!
    Sembra addirittura che abbia più potere del governo! JZS

  • amenART

    Mi sa che non avete capito molto di quello che è successo… Il tweet era un augurio di buon compleanno al Dalai Lama e, dato che la Cina, si sa, non riconosce l’indipendenza del Tibet, sul Facebook cinese (non ricordo il nome) si è scatenato un putiferio tra sostenitori e non. Per cui alla fine si è deciso di cancellare le date. Il Dalai Lama non c’entra niente, anche perchè non ha quel tipo di potere.

  • Abrigovermello

    Mhhh…. siete sicuri della notizia?jesse aveva scritto PRO Dalai Lama….perchè era il suo compleanno pochi giorni fa. Il Dalai Lama non ha le possibilità di privare il gruppo delle autorizzazioni per esibirsi in Cina dato che la Cina lo vuole morto da anni….Anzi.. è più probabile che la Cina abbia levato le autorizzazioni perché il gruppo si è dimostrato PRO Dalai Lama, dato che sono anni che il governo cinese taglia rapporti con chiunque simpatizzi per il Leader Buddhista e occupa il Tibet rivendicandone la “proprietà”