Idina Menzel è balzata agli onori della cronaca alla fine dell’anno scorso cioè dalla pubblicazione del film Frozen nel quale dà la sua voce al personaggio di Elsa. Oltre a questo la cantante ha avuto un grande successo con il singolo “Let it go” e, in misura minore, con “For the first time in forever “(con Kristen Bell). La sua versione di “Let it go” si è portata a casa anche l’Oscar come miglior brano originale. In attesa di  “Frozen Fever”, sequel di Frozen, in arrivo la prossima primavera, la Menzel sarà impegnata in un progetto discografico natalizio.

L’album si chiama “Holiday Wishes” e verrà pubblicato il 14 ottobre, quindi ben prima di Natale come sempre più spesso accade con i CD a sfondo natalizio. L’album è prodotto da Walter Afanasieff ed includerà brani celebri quali “Have yourself a little Christmas”, “River”, “A Holly jolly Christmas”. Ci sarà anche una canzone inedita intitolata “December player”. La cantante, pur essendo ebrea, non sembra timorosa di fare un album natlizio: “So che sono ebrea, ma molti personaggi famosi ebrei hanno scritto canzoni natalizie, quindi ho intenzione di riproporre alcune di esse nell’album”.

Sicuramente questo progetto discografico potrà consolidare maggiormente la figura di cantante di Idina Menzel e non è da escludere che possa ottenere molto successo vista la fama ottenuta dalla cantante grazie a Frozen. Quello di Idina sarà l’album natalizio dell’anno?

2 Commenti

  1. io sinceramente avrei preferito un suo album di inediti!!! basta con questi album natalizi tra un po li faccio anch’io!!!! ahahah si sa già chi ha la meglio con i brani natalizi: Mariah Carey!!!! ogni anni all i want for chritsmas balza nelle charts!!! contentissimo per il seguel di frozen!!! oddio non ci credo!!! non vedo l’ora di guardarlo!!! chiamali scemi quelli della disney!!!

  2. mah… non per qualcosa, ma un artista non cristiano che fa un album in onore di una festa cristiana fa capire quanto ormai il natale sia diventato un qualcosa puramente commerciale da sfruttare per far cassa (ormai è risaputo che i dischi natalizi sono gli unici a non conoscere crisi)… mah

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here