Nonostante il suo ultimo album (intitolato proprio “INNA“) stia passando praticamente inosservato in tutto il mondo, persino nella patria della cantante, la Romania, la popstar rumena Inna non sembra darsi per vinta: dopo Cola Song Good Time (successivamente ridimensionati a buzz-single) ed i singoli Diggy Down Bop Bop, è giunto il momento di estrarre un terzo singolo dal progetto.

inna caliente

La scelta è ricaduta in Yalla, sicuramente una delle canzoni più raffinate e particolari dell’album, che unisce lo stile euro-dance tipico dell’artista con sonorità tipicamente orientali, strizzando l’occhio anche a canzoni come la storica “La Isla Bonita” di Madonna. Una delle peculiarità di questa canzone, inoltre, è sicuramente il fatto che alcuni versi sono cantati in lingua araba.

Sicuramente ci troviamo davanti ad un pezzo d’ottima fattura, una delle canzoni con maggiore potenziale dell’album, che potrebbe far bene in Europa, anche considerando i discreti risultati che ha ottenuto la traccia fino ad ora (decisamente ottimi per una cantante come Inna): le due versioni dell’audio-video ufficiale hanno già ricevuto complessivamente quasi 5 milioni di visualizzazioni, e la canzone si sta facendo notare su iTunes di alcuni paesi (in particolare Romania e Turchia).

E’ stato, dunque, diffuso un teaser del video, girato qualche settimana fa in Marocco, nel quale possiamo notare la cantante in un’ambientazione orientale, che sembra presagire un ottimo video.

Ecco, inoltre, l’audio della canzone:

Che ne dite? Riuscirà questa canzone a farsi notare, perlomeno in Europa? Noi ci auguriamo di si, anche se il rischio di passare inosservata (come le precedenti Diggy Down e Bop Bop) è sicuramente alto.


 

Rilasciato il video ufficiale:

4 Commenti

  1. […] RNBJUNK.com (Itália) As críticas do blog foram bem realistas na matéria escrita por Daniele Omar Traini. Ela diz que Yalla seria o último esforço para divulgar o álbum que "está passando virtualmente despercebido pelo mundo". Porém admite que a música foi bem desenvolvida e tem grande potencial para o álbum. A matéria foi finalizada com uma dúvida: “A música vai ser notada ao menos na Europa? Estamos de olho”. […]

  2. dopo latINNA ora arabINNA! lol

    simpatico questo accostamento inglese-arabo! chissà cosa dice! sapete chi ha diretto il video? perché è ben fatto. mi piace! Promosso! Per quanto riguarda la canzone penso che andrà bene giusto in Romania, Turchia, Polonia, Francia (dove è abbastanza seguita) e forse Italia!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here