Intervista preziosa per Brandy. La cantante è stata intervista per la serie di interviste “Musicians At Google”, sponsorizzata dallo stesso motore di ricerca che sempre di più entra a fare parte dei grandi canali promozionali per la musica del nuovo millennio. La cantante di “Wildest Dreams”, ha risposto ad un sacco di domande dei fans e dell’intervistatrice, ripercorrendo per la durata di quasi un’ora tutta la sua splendida carriera, da “The Boy Is Mine” alle più recenti performances.

Autoironica, divertente e rilassata, questa ragazza merita tutto il successo che ha avuto per il suo grande talento, ma ne meriterebbe ancora molto, per la sua grande umiltà e la sua simpatia contagiosa. Brandy ha veramente rilasciato una delle più belle interviste. Speriamo di avere presto nuova musica da parte sua, dato che al momento pare che la RCA abbia stoppato la promozione per lo splendido disco R&B “Two Eleven”.

Rileggi la recensione album per “Two Eleven”.

In una delle ultime domande si parla delle performances vocali in “Angel In Disguise”, ecco qua la traccia, riportata dal passato, “Never Say Never” Era:

  • Vision of Grace

    Piacevole intervista da vedere con una Brandy rilassata e sempre pronta alla battuta. E poi mi è piaciuto moltissimo l’intervento che ha sottolineato la maestria e l’unicità di Ms Norwood negli arrangiamenti vocali e nei cori, uno degli aspetti in cui la sua creatività musicale si esprime al meglio.