liam-katy

Due singoli sono stati rilasciati in contemporanea nella giornata di ieri, entrambi appartenenti a due artisti sotto contratto con la Capitol.

Da una parte abbiamo la popstar di fama mondiale Katy Perry, che ha estratto un nuovo singolo dopo la brutta figuraccia fatta con “Bon Appétit”, che si è dimostrato essere un flop istantaneo, completamente snobbato dal pubblico. Per cercare di ottenere più impatto Katy ha collaborato con Nicki Minaj, altro personaggio che ha ottenuto, proprio come Katy, risultati impressionanti nella Billboard Hot 100, da record, ma che, sempre come Katy, ultimamente sembra non azzeccarne nessuna, o quasi.

Dall’altro lato abbiamo Liam Payne, membro dei One Direction, in compagnia dell’ormai onnipresente Quavo dei Migos (altro artista Capitol). Liam Payne pur essendo dotato di un timbro piacevole e di una tecnica buona, non era certo la voce che spiccava all’interno della band di origine, e così l’artista prova a reinventarsi completamente lanciando “Strip That Down”, un brano dal sapore urban (la base molto simile a “Fancy”), ma con un cantato che ricorda le canzoni di Justin Timberlake di qualche anno fa. Commercialità e qualità si intrecciano abbastanza bene in questa traccia.

Per Katy Perry la situazione è più problematica. La cantante ormai sembra essere alla ricerca di un’identità musicale nuova, ma purtroppo ciò che propone non è mai all’altezza dei suoi lavori passati. Brani poco incisivi, in cui la Perry non riesce spesso a modulare bene la voce e con strofe più orecchiabili dei ritornelli, quando prima riusciva a scalare le charts proprio grazie a quei ritornelli catchy confezionati dal suo team di produzione.

Sarà riuscita con l’aiuto di Nicki Minaj a fare meglio di “Bon Appétit”? In realtà si,  dal momento che mentre il singolo precedente nella prima giornata aveva venduto circa 5mila e 700 copie, con “Swish Swish” attualmente siamo a quota 11mila. Tuttavia, anche in questo caso il brano non è arrivato nemmeno in top 10 su iTunes, ed è gia in fase di discesa.

Insomma, se prima parlavamo di FLOP quando i singoli rimanevano alla 1 per poche ore per poi crollare, ormai per la Perry la 1 sembrerebbe essere un traguardo inarrivabile, anche se collabori con la rapper di punta del momento.

Diverso è il discorso per Liam Payne, che sta registrando buoni dati di vendita, e staziona ancora alla 1. “Strip That Down” ha fin’ora venduto oltre 31mila copie. In UK Liam ha venduto più di Katy in tutti gli USA, circa 12mila copie.

Che ne pensate di questi risultati?