Sulla home page Jamgle troviamo scritto “Every revolution starts from music”. Il consiglio che vi diamo è di lasciare l’email nell’apposito spazio del sito per essere tra i primi ad accedere alla private beta del prodotto. Ma cos’è Jamgle? Questa startup web, di cui non si sa molto se non che una sede è (stranamente) in Italia, sta attirando l’attenzione di investitori e media. A fine Ottobre sarà al più grande evento tech/web Europeo, il Web Summit di Dublino, selezionata da giudici di spessore che includono Google, Facebook e altri grandi. Se volete votarli come Hardest Working Startup del Summit mettete mi piace al link. Perché farlo? Vi consigliamo di leggere l’articolo.

579426_477752122286848_599893637_n

Ci sono varie indiscrezioni su quale sia il prodotto in arrivo, c’è chi parla di Jamgle Glass (che sembra verranno mostrati a Dublino), occhiali in grado di competere con i Google Glass per prezzo e prestazioni, altri che si tratti in realtà di un social network, ma di certo cambierà il modo con cui si interagisce con la musica. Che sia arrivato davvero il momento in cui si potrà suonare col nostro amico di New York comodamente dalla poltrona di casa? Di nuovo, siamo a indiscrezioni. Il founder di Jamgle, raggiunto telefonicamente, ha però pochi dubbi sul vero spirito della start-up: “Non capisco perché siano sempre aziende USA a dover dettare la prossima “interazione di massa” con la tecnologia. O meglio lo capisco, ma non lo accetto. Non è un problema economico, per quanto anche quello conti, ma di struttura e di mentalità. Riuscire a lanciare un prodotto di massa dalla Silicon Valley vuol dire essere grandi imprenditori, farcela dall’Europa è più eroico. A parte qualche nicchia, l’Italia ha inoltre una cultura del lavoro antica, pesano ancora caste e poteri. Farcela qui può fare la differenza. E allora abbiamo scelto di mettere una sede anche nel Bel Paese. La cultura web comporta lavoro di concetto, svolto se si vuole da casa o mentre si viaggia, vorrebbe dire mandare a casa i padroni e vivere l’azienda come un progetto di cui si è fieri di far parte. Solo un prodotto rivoluzionario legato alla musica può scatenare le forze per mettere a ferro e fuoco il vecchio che domina. Tocca ancora a chi ama la musica salvare il mondo. Sarà dura ma di certo ce la metteremo tutta”.

Ma Jamgle allora cosa lancerà?: ”Non lo so neanch’io” dice scherzando “Ma chiunque segue o produce musica si divertirà. C’ è tanta tecnologia inutilizzata. Condividere foto online poteva essere divertente 10 anni fa…e lo è ancora…ma non è cambiato quasi nulla nell’interazione col web da allora benché tecnologicamente sia cambiato quasi tutto.”

Per adesso accontentiamoci di questo video e state pur certi che rnbjunk avrà un canale prioritario sugli sviluppi del progetto.

2 Commenti

  1. Ciao a tutti sono Silvia volevo mettervi a conoscenza di un nuovo sito social network http://www.Pintegraf.com dove si possono inserire le proprie foto, scegliere o no se inserirle sotto una categoria, e anche la possibilità di tenerle visibili solo a se stessi(e questo mi sembra una cosa molto utile ed innovativa). Ho la possibilità di interagire con gli altri iscritti seguendoli e scambiando opinioni e molto altro su quello che viene pubblicato. Gli argomenti e le interazioni sono varie e con alcuni utenti che pubblicano curiosità da tutto il mondo la noia non vi assale… Provate a farvi un giro e ditemi cosa ne pensate … per poter lasciare commenti ecc dovete iscrivervi ma oramai da qualsiasi parte è così! A presto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here