AGGIORNAMENTO!

Ecco arrivato il video dell’ultima collaborazione di Demi Lovato, Instruction, singolo di Jax Jones. Nella clip la ragazza balla e si scatena come non faceva da tempo. Vi piace questa versione di Demi?


Fate largo perché Jax Jones è tornato con un brano che molto probabilmente ci terrà compagnia per tutta estate, classificandosi come uno dei possibili tormentoni di questa annata!

Il singolo, disponibile da oggi venerdì 16 giugno in tutti gli store digitali, si chiama “Instruction” e vede la collaborazione con Demi Lovato e la cantante rap Stefflon Don.

Dopo le vibrazioni tropicali di “No Promises” con i Cheat Codes, la cantante statunitense è pronta a collaborare per un altro tuffo nell’elettronica, questa volta con il dj e producer inglese Jax Jones. Se il nome non ti dice niente, sicuramente ricorderai il suo successo degli scorsi mesi con il brano “You Don’t Know Me” ft. Raye, che è arrivato alla numero 3 nella classifica dei signoli più venduti nel Regno Unito e ha totalizzato più di 300 milioni di ascolti tra Spotify e YouTube.

Jax Jones è un dj, produttore, cantante e songwriter britannico. Si è fatto conoscere nel 2014 con la hit “I Got U” collaborando insieme al dj Duke Dumont. Con questo brano, Jax Jones, ha ottenuto anche la sua prima numero 1 nella UK Singles Chart. Successivamente, il dj ha pubblicato altri singoli ma non ha mai più raggiunto la vetta della classifica.

Successivamente, nel 2016, Jax Jones ha pubblicato i singoli “House Work“, in collaborazione con Mike Dunn & MNEK, riscuotendo un pessimo successo, e appunto “You Don’t Know Me“, uscita lo scorso dicembre, in collaborazione con Raye, che ha riscosso un ottimo successo a livello internazionale e radiofonico. Oggi Jax Jones è tornato col nuovo singolo intitolato “Instruction” assieme a Demi Lovato e alla rapper Stefflon Don.

Di seguito l’audio del brano:

Intanto si inizia a parlare anche del nuovo album di Demi Lovato (“Instruction” sarà inclusa nel disco di Jax Jones) che sarebbe quasi pronto: secondo le fonti vicine alla cantante, il primo singolo dovrebbe arrivare entro “qualche settimana”.

E voi che ne pensate della nuova canzone di Jax Jones? Sarà il prossimo tormentone dell’estate?

22 Commenti

  1. Se questo è ballare…La Lovato è sempre più ridicola. Mentre la vedevo “ballare” mi è tornata in mente la Simpson in Irresistible, goffa e impacciata XD E non parliamo della canzone poi, spero finisca nel dimenticatoio quanto prima.

      • E qual’è il tuo genere?Perchè da una parte dicevi di amare il pop(tipo Chained To The Rhythm.alla fine hai scoperto il significato della canzone o non lo vuoi ancora sapere perchè altrimenti ti rovina la canzone?)

      • Il mio genere è il pop/rock ma spazio in quasi tutti generi ad eccezione di dance/house (come Istruction), il rap e l’urban. Il pop mi piace ma non tutto ovviamente.
        Chained to the rhythm mi piace ma non sopporto quando canzoni e cantanti pop (nate e concepite con il solo scopo di far cassa o, al massimo intrattenere) si ergono a paladine della giustizia mandando messaggi più grandi di loro. Non mi piace la musica così, io sento il pop anche perchè non voglio pensare a nulla mentre l’ascolto, altrimenti mi ascolterei qualche cantautore impegnato.

      • Io invece non sono d’accordo sulla tua definizione di pop.C’è il pop fatto solo per intrattenere(vedi Shape Of You,Hot N Cold,I Kissed A Girl,Just Dance,Don’t Wanna Know,ecc…)e quello più impegnato(vedi CTTR,ma basta prendere anche delle ballad romantiche,tipo Million Reasons o Uncoditionally).Pop vuol dire tutto ciò che è popolare,nom necessariamente non deve avere un grande significato.CTTR è una perfetta combinazione tra un testo con un significato e una canzone catchy e radiofonica.Meglio di così?Io trovo che un album come “American Life” di Madonna sia molto più forte a livello di testo però non è certamente il pop di CTTR e direi che si esce dalla sfera del pop vero e proprio…secondo me noi abbiamo bisogno di canzoni con messaggi del genere o con in significato,di canzoni fatte solo per intrattenere o vendere ne abbiamo anche troppe.Secondo me non serve essere Bob Dylan o Bruce Springsteen o U2 per farlo

      • Beh sarà anche come dici tu. Secondo me si tratta dell’approccio che uno ha nei confronti della musica che ascolto. Io dalla musica cerco o spensieratezza o riflessioni personali, le canzoni che ti toccano dentro. Sarà che non mi piace chi mi fa la morale o cerca di imporre il suo pensiero (in generale). Katy Perry che si mette a mandare frecciate su Trump e la politica americana non mi piace per nulla.

  2. si può dire canzone più brutta del 2017? oscena, purtroppo. come se non bastasse lei la vedo proprio a disagio nel video. sorry not sorry tutta la vita, ma non c’è paragone.

  3. Bellissima. È una nuova Macarena mi ha conquistato dal primissimo ascolto. Se per una volta Demi sacrifica la sua voce bellissima e tira fuori tormentoni di questo livello ben venga, tanto avremo occasione di apprezzarla nell album nuovo che spero si sbrighi a far uscire!

      • Beh dalle sonorità mi sembra una canzone molto forte soprattutto per quello che è il mercato europeo attuale (Uk e Italia sopratutto) l’unica cosa che potrebbe trattenerla dal successo è la maledizione che sembra abbia ultimamente Demi. Anche con No Promises che era una canzone davvero carina e potente ha floppato e non capisco il perché sinceramente…

      • Ma né no promises ne questa hanno il potenziale per diventare tormentoni, perché anche questo tipo di genere ormai ha stufato. Per tormentone io intendevo a livello mondiale, ecco perché ho detto che è impossibile.

      • Ah nono allora concordo con te, non sarà mai una Despacito ahaha. Intendevo un buon successo almeno in patria, un po’ alla I’m the One

      • Sorry ma no Promises considerando che i CC codes non li conosceva nessuno prima di allora non hanno floppato. In UK hanno avuto una top 20 come in molti altri paesi europei e sono entrati per la prima volta nella hot 100 di billboard, ricordo che uscì una canzone di Calvin lo stesso giorno, No promises è ancora nella HOT100 la canzone di Calvin invece è già sparita da qualsiasi classifica. No promises ha fatturato nonostante la poco fortuna in America una certificazione in UK per 200 mila copie vendute ed un disco d’oro in Australia per 35 mila copie vendute per non parlare delle 750 mila copie vendute in totale nel mondo. A me sembra tutt’altro che flop.

  4. Demi non ti dare alla dance becera anche tu! Non mi piace e non si sente la sua voce completamente seppellita da effetti e vocoder. Bocciata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here