Fino ad ora The Voice ha garantito maggiori benefici ai giudici piuttosto che al vincitore. Basti pensare ai risultati di “Moves Like Jagger” o al flop di “Come Through For You”, disco rilasciato dal vincitore della prima edizione del talent show Javier Colon.

L’album ha debuttato alla posizione numero 134 della Billboard 200 facendo ancora peggio rispetto a “Javier”, disco rilasciato nel 2003 che entrò in classifica alla posizione numero 91. A trionfare quest’anno è il cantante del Team Blake, Jermaine Paul.

L’ex backup singer di Alicia Keys vince un contratto discografico con la Universal Republic Records ed un bonus di 100 mila dollari. Staremo a vedere cosa riuscirà a fare Jermaine…

7 Commenti

  1. certo che se paragoniamo i talent show con quelli italiani beh ce da ridere!!! perche se hai successo con un talent sho americano ti conosce tutto il mondo o gran parte… ma se vinci qualcosa in italia difficilmente esci dal paese

  2. Si ma i vincitori dei talents alla fine avranno anche una buonissima voce ma non reggono quasi mai nel mercato (L’Italia è una caso a parte naturalmente). Comunque vedo molto più appeal in Tony Lucca, almeno a giudicare da Itunes!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here