jessiej

Tra le tante cantanti che mancano all’appello da un bel po’ c’è anche la talentuosa cantautrice inglese Jessie J, il cui ultimo album, Sweet Talker, risale al 2014.
In questo periodo lontana dai riflettori la cantante ha comunque rilasciato il singolo Flashlight, colonna sonora del film Pitch Perfect 2, ed è poi volata in Australia per partecipare come giudice in due edizioni consecutive del talent The Voice, che ora ha lasciato per tornare a concentrarsi totalmente sulla carriera di cantante.

Fresca portavoce della campagna Proper Electrolyte Water, per la quale ha registrato una canzone intitolata Let’s Get Ugly che, parole sue, “mira ad ispirare gli altri a vivere una vita sana”, la popstar è stata raggiunta da Billboard per parlare del nuovo disco in cantiere, descritto come “onesto e maturo”.

“Questi ultimi due anni per me hanno rappresentato un percorso incredibile. Con la nuova musica sto decisamente tornando alle mie radici, al primo album, che era molto sincero. Avevo bisogno di tornare indietro dove tutto è iniziato, di prendere una pausa in senso positivo. Dai 25-30 anni si imparano molte cose e si cresce come persone. Si diventa chi si è destinati ad essere per lungo tempo. Ho anche ricominciato a scrivere le canzoni per conto mio. Dove mi trovo al momento con la nuova musica, tutto ciò che è stato scritto l’ho scritto io in prima persona. Sono molto fiera di ciò. Non riflette nulla che ho fatto prima d’ora, il che è eccitante”

Ed ecco che Jessie descrive il nuovo LP:

“E’ un album che musicalmente rappresenta ciò che avrei voluto fare da molto tempo ma avevo bisogno di trovare il momento giusto. Chi l’ha ascoltato dice che è molto onesto e maturo. Parlo dei problemi che una 29enne qualsiasi incontra, argomenti diversi dalle mie passate canzoni. Ho dovuto essere sincera con ciò che mi passava per la testa ed il cuore. Sto lavorando con un produttore, DJ Camper. Non so quando uscirà il lavoro, mi sto solo godendo il processo produttivo e tutto accade per un motivo, bisogna fidarsi del tempo e dei sentimenti”

Tornando a DJ Camper, che tra l’altro ha lavorato The Pinkprint della Minaj e Think Like a Man Too di Mary J Blige, la cantante aggiunge:

“E’ incredibile, davvero folle. L’ho conosciuto attraverso un amico. E’ il pianista più incredibile di tutti, e ha iniziato dalla chiesa. Mi ha ispirato più di quanto potessi immaginare. Sono così felice di aver trovato un amico del genere e nello stesso tempo un produttore per il mio disco. E’ stata un’esperienza fantastica per entrambi. Non voglio parlarne troppo perché mi emoziono. Ma non vedo l’ora che il pubblico possa ascoltare ciò che abbiamo creato, un lato della mia voce che non ho celebrato abbastanza in passato”

Parole che fanno davvero ben sperare. Non trovate?

Jessie, noi ti aspettiamo a braccia aperte!

  • MUSIC is the way.

    finalmente!

  • Deddy

    Ah Jessie J…. finalmente! E sbrigati! Non hai più hit dal 2012! (Bang Bang non conta, ha avuto successo solo grazie ad Ariana che in quel periodo bastava la sua presenza in una canzone per farla arrivare ai vertici delle classifiche, basta vedere a che posizione ha debuttato l’album….)