Freschi di vittoria ai Golden Globe, John Legend e Common rilasciano un intenso video per “Glory”:

L’ennesima decisione dubbia di un giurì americano di prosciogliere dalle accuse un poliziotto che ha ucciso un giovane nero disarmato a New York ha aumentato l’insoddisfazione per una giustizia che sa poco di Paese avanzato.

Nel pieno delle proteste che stanno attraversando tutti gli Stati Uniti, la regista americana Ava DuVernay sta preparando un film sulle tre marce da Selma a Montgomery che, nel 1965, puntavano a sensibilizzare ulteriormente la popolazione americana sui diritti per i neri. Questi, infatti, a due anni di distanza dal celeberrimo discorso di Martin Luther King “I have a dream”, si vedevano ancora esclusi dal diritto di voto.

Il film, in uscita il 25 dicembre negli Stati Uniti,  vedrà tra gli attori protagonisti un cast di tutto rispetto: David Oyelowo (già nei cinema nel film “Interstellar”) nei panni di Martin Luther King; Tom Wilkinson nei panni del presidente degli Stati Uniti Lyndon Johnson; Tim Roth come George Wallace, governatore dello Stato dell’Alabama (la città di Selma, infatti, si trova lì); Common nei panni di James Bevel, uno degli attivisti che organizzò le marce; Carmen Ejogo come Coretta, moglie di Martin Luther; ed Oprah Winfrey e Cuba Gooding  Jr come attivisti nella marcia.

Il rapper Common non esaurisce il suo ruolo nell’attore, ma aggiunge due versi a “Glory”, canzone di John Legend che fa parte della colonna sonora. Nei versi, Common si schiera al fianco delle marce non violente che si stanno svolgendo a Ferguson, ricordando gli esempi di Rosa Parks e delle marce partite da Selma.

Se il film è già in odore di Oscar, Common dovrà certamente essere in gran corsa per un Grammy, soprattutto alla luce del suo ultimo eccellente lavoro nell’album “Nobody’s Smiling”.

7 Commenti

  1. Bella, molto bella, e un applauso a tutti gli artisti di colore che si schierano contro le proteste violente, gli artisti possono essere grandi esempi per i ragazzi giovani che vedendo e sentendo canzoni del genere possono formulare le idee necessarie per trasformare questo mondo dove purtroppo il razzismo ancora c’è.

  2. a me la traccia piace molto ed il video è molto bello e rappresenta una realtà che purtroppo ancora esiste e purtroppo esisterà per sempre

  3. Sempre un piacere ascoltare le canzoni di Common, liricista straordinario che riesce sempre ad emozionare con i suoi testi molto spesso impegnati. Penso che I used to love H.E.R. sia la dimostrazione piu evidente del suo talento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here