La notizia ha fatto il giro del mondo in pochi secondi e la sua ufficialità ha deluso migliaia di fan desiderosi di vedere dal vivo il loro idolo!

Ma Justin Bieber non sembra aver avuto alcun ripensamento dopo che l’ultima leg del suo tour americano è stata interamente cancellata per permettere alla popstar di riprendere fiato dopo un interminabile tour in giro per il mondo.

Fermato dai paparazzi a Santa Monica poche ore dopo l’annuncio, Bieber si è voluto scusare con i fan:

“Va tutto bene. Sono stato in tour per due anni. Già, mi sto solo riposando, […] Vi amo ragazzi. Siete fantastici. E mi dispiace per quelli che si sono sentiti delusi o traditi. Non era mia intenzione.”

 

 

John Mayer non ha esitato a prendere le difese del ragazzo che, come sempre, è stato attaccato da più parti per la decisione presa e per la cattiva organizzazione del suo team. Innegabile che si sarebbe potuta evitare ogni polemica programmando meno date del tour; pare infatti che gli ultimi concerti fossero molto lontani dal sold out.

Tuttavia, considerando le conseguenza provocate dalle critiche e dall’odio (soprattutto sui social), Mayer non ha tutti i torti quando chiede a chi lo critica di fare un passo indietro:

“Quando qualcuno cancella le ultime date di un tour, significa che sarebbe stato pericolo per loro continuare.”

“Abbiamo perso dei grandi artisti recentemente. Sostengo Justin per aver capito che era il momento di fermarsi. Dovreste farlo anche voi.”

 

Siete d’accordo con John Mayer? Basta critiche nei confronti di Justin Bieber?