Julia Volkova performa le versioni in russo di All Becouse Of You e Didn’t Wanna Do It

,
artisti:

Sebbene i suoi risultati di vendita come solista non siano per niente confortanti (come del resto non lo sono nemmeno quelli dell’ex amica Lena Katina), Julia Volkova insiste col portare avanti la sua carriera. La bruna delle t.A.T.u. in questo 2012 ha infatti pubblicato ben due singoli: “All Becouse Of You” e “Didn’t Wanna Do It”, i quali tuttavia non hanno combinato praticamente niente nelle classifiche, né in Russia né tanto meno all’estero.

L’interprete tuttavia non demorde ed ha deciso così di proporre le versioni in lingua russa di entrambe le canzoni ad uno dei festival più rinomati dell’intera Russia: L’Ello Festival.

0SvDmRCunw4 600x400 Julia Volkova performa le versioni in russo di All Becouse Of You e Didnt Wanna Do It

Dopo aver eseguito a cappella i ritornelli di alcune delle più famose hits delle t.A.T.u., momento nel quale il pubblico è stato più che mai coinvolto dimostrando come i tormentoni dello storico duo siano ancora molto conosciuti nella loro patria, Julia ha dato il via alle danze proponendo appunto i suoi due singoli.

Sinceramente non capisco una cosa: perché dopo aver dimostrato di sapersela cavare benissimo col live grazie alle performance a cappella dei successi delle t.A.T.u performa in playback i suoi singoli? Detto questo a me l’esibizione è piaciuta abbastanza, Julia riesce bene a gestire il palco ed i ballerini hanno fatto il resto, ma perché accontentarsi di questo quando sappiamo tutti che potrebbe fare molto di più? 

Top Artisti
  • http://www.facebook.com/profile.php?id=100002560426153 Autumn Rain

    Forza Julia, continua così!!!

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=100000152123507 Stefano Rossi

    La questione sul playback di Julia è annosa. A sua difesa c’è da considerare che non si tratta di un suo concerto ma di una manifestazione all’aperto dove si esibiscono moltissimi cantanti e non credo siano state fatte molte prove. Può essere difficile dunque applicare i giusti effetti sulla voce per ogni canzone di ogni artista, e su “Didn’t Wanna Do It” di effetti ce ne stanno eccome.
    Julia ha comunque regalato al pubblico una buona intonazione di YSSU (la migliore da svariato tempo) e questo – come giustamente sottolinea Giorgia – è molto confortante per il suo futuro. Per farci davvero sentire come sta la sua voce però dovrebbe intonare anche le parti più difficili invece di lasciarlo fare (con grande astuzia) al pubblico.
    Aspettiamo il tuo prossimo pezzo… ;-)

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=1550178345 Irene Lucia Sicali

    Davvero un bel articolo! Anche a me è piaciuta moltissimo quando a cantato Ya Soshla S Uma a cappella e ha dimostrato che, anche se non può più eseguire note alte, ha ancora una bellissima voce!

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=100000940758897 Giorgia Lee Cimino

    In effetti non ha avuto molto senso cantare in playback i due singoli, ha cantato davvero bene “Ya Soshla S Uma” nonostante i problemi vocali arrecati dall’ex produttore Ivan Shapovalov… Comunque è stata una performance davvero bella! E complimenti per l’articolo è fantastico!

    • http://www.facebook.com/profile.php?id=1151675955 Umberto Olivo

      grazie :D