Arrivare alla numero 1 della Billboard Chart Americana con un proprio singolo è davvero una grande impresa, i metodi di calcolo per creare le classifiche americane sono cambiate negli anni, prima con le vendite, poi con l’airplay radiofonico, oggi combinato agli streaming! Una canzone sulla vetta della classifica più importante del mondo è un grande vanto per qualsiasi artista musicale!

Ci sono alcuni artisti che durante la loro carriera ne hanno collezionate diverse di Hit no.1, ed affettuosamente li possiamo definire “hit makers”, non sempre però una numero 1 nella Billboard Hot 100 rappresenta una carriera solida fatta di alte vendite con gli album, anzi, negli ultimi anni assistiamo proprio ad una scissione, con artisti grandiosi per quanto riguarda i singoli, ed altri invece che puntano sulle vendite complessive dei loro album!

no1divas

In questo trivia di oggi vogliamo testare le vostre conoscenze nel mondo delle classifiche, in particolar modo della classifica singoli americana! Chissà se riuscirete ad azzeccare il numero di number 1 hits ottenute da queste grandi artiste che vi stiamo per elencare…

Ad accompagnarvi nel risultato, una che di number 1 ne ha ottenute diverse…

Ci sono mille curiosità riguardo alle hit numero 1! Innanzi tutto non è detto che la hit più rappresentativa di una Diva sia arrivata all’apice della classifica americana… qualche esempio? Bad Romance di Lady Gaga, sicuramente uno dei suoi più grandi tormentoni, ha mancato la numero 1 per un pelo!

Oppure Christina Aguilera, con la sua Beautiful, che non fa parte della sua rosa di numeri 1. Sorprende vedere anche i quantitativi di numeri 1 ottenute da artiste con una carriera “giovanissima”, sarà forse che il digitale ha cambiato decisamente l’uso e consumo dei singoli musicali…, un tempo alcuni brani non debuttavano in alto, ma salivano piano piano.

Vi diamo appuntamento al prossimo JunkQuiz, ovviamente ogni vostro suggerimento è ben accetto! Continuate a seguirci su RNBJUNK.com!

61 Commenti

  1. Ho fatto 16/20! E’ un peccato che non si conosca Aaliyah; non è la mia preferita, ma è una delle più grandi fonti di ispirazione per persone come Beyoncé – io la conosco proprio perché, più volte, mi sono ritrovato gente dire che quest’ultima non sarebbe esistita se Aali fosse viva – o Ashanti o Tinashe.

    • Beh non è stata molto conosciuta in Europa se non per “Try Again”. Io me la ricordo bene perchè, avendo 28 anni, nel 2000/2001 era strafamosa tra quel pezzo e la sua partecipazione a Queen of the Damned e poi ricordo la notizia della sua morte, per altro ravvicinatissima a quella di Lisa Left Eye Lopes delle TLC, per le quali ci rimasi malissimo.

  2. Eh nono questa non ve la perdono…gente semi-sconosciuta come Aliyyaa, Ashanti o Paula Abdul (?) sono presenti ma non ci sono sono star del calibro di Shakira, Kesha, Jennifer Lopez, Gwen Stefani…
    Comunque belli questi quiz.

  3. Ne ho azzeccate 16/20, praticamente quasi tutte…Mariah comunque davvero un mostro, ottenere 18 numero 1 è qualcosa di grandioso, molto brava anche Rihanna che ne ha ottenute 1, Madonna ha raggiunto un buon risultato con 12 uno ma è pur vero che è ò’artista con maggiori singoli alla 2 in America…complimenti comunque a tutte le varie artiste presenti in questo quiz

      • Considera che in America alla seconda posizione sono arrivati dei suoi singoli:
        – “Material Girl” (da “Like a Virgin” nel 1985);
        – “Causing a Commotion” (dalla colonna sonora “Who’s That Girl nel 1987);
        – “Express Yourself” (da “Like a Prayer” nel 1989);
        – “Cherish” (da “Like a Prayer” nel 1989);
        – “I’ll Remember” (dalla colonna sonora “Whit Honors” nel 1994);
        – “Frozen” (dall’album “Ray of Light” nel 1998).
        Ha quindi ottenuto in totale 6 numero 2 nella classifica americana.

      • Non sapevo che Material Girl e Frozen fossero arrivate solo seconde o.o
        Comunque di sto passo Nicki NonAvròMaiUna1 Minaj la supererà LOL

      • di questo passo sicuramente…il problema della Minaj è che non è molto passata in radio a causa dei testi…

      • In America la maggior parte dei media (di proprietà dei repubblicani e quindi di destra) l’hanno massacrata, boicottando i suoi singoli in quasi tutte le maggiori emittenti radio e dandone un’immagine negativa da “American life” in poi, accusandola di antiamericanismo e decretandone così per sempre la perdita del favore delle grandi masse. Se pensate a quello che è successo ad Ariana Grande ora.. ecco, moltiplicatelo per 1000000 e sarete vicini al livello di risonanza mediatica e del conseguente boicottaggio che ottiene Madonna da ben 12 anni in USA. Lei criticò Bush e il bushismo in pieno periodo post 11 Settembre, quando tutta la nazione era attorno al presidente che sfruttò il patriottismo sfrenato degli americani per adottare politiche militaresche in patria e scatenare poi una seconda guerra contro l’Iraq, citando le fantomatiche “armi chimiche” mai esistite.. Madonna osò uscire dal coro e addirittura fece un video (poi ritirato) per attaccare la politica di Bush mettendoci un suo sosia, appunto la prima versione di American life. Al contrario delle Dixie Chicks, la cui carriera venne praticamente distrutta con roghi dei loro cd nelle piazze…, Madonna era troppo famosa per essere completamente annientata dai media, ma il danno alla sua carriera è rimasto enorme ed infatti da allora non si è più ripresa nonostante sia comunque riuscita ad avere ancora alcune hit senza alcun supporto radio, ma appunto grazie solo alla sua immensa fama e a dei featuring strategici.

      • 1-chi è dixie chicks
        2-si hai ragione,bush gli stava in culo a madonna e infatti quando cantò i love new york al confessions tour disse”va in texas a leccare il c**** a bush”
        Hung up il suo singolo più venduto e primo dappertutto,in america solo #7 in classifica e poco passato in radio,sorry hit internazionale #58 negli usa,4 minutes primo dappertutto in america #3,give it to me buon successo dappertutto stati uniti #57,celebration grande successo in america #71,give me all your luvin nelle top 5 di molticpaesi negli usa #10,living for love e ghosttown nemmeno entrate in classifica e bitch i’m madonna solo #84…
        3-Ma anche con michael jackson gli americani fanno così?

      • Le Dixie Chicks erano un gruppo country super famoso nei primi anni 2000 che dopo aver criticato Bush, furono le prime a subire un vero e proprio boicottaggio da parte di media e pubblico americano..epica una scena trasmessa in un tg USA dell’epoca dove in Texas (loro stato di origine e anche di Bush, alquanto di destra…) fecero un enorme falò pubblico con i loro cd. Il declino di Madonna cominciò più o meno nello stesso periodo, e i media cominciarono a tacciarla di antiamericanismo sia per il video che per il testo di American life, dicendo che una che aveva incarnato i valori massimi di consumismo e materialismo (fino ad alllora era la Material girl per tutti, anche se il testo di quella canzone era una satiria nei confronti del consumismo, ma vaglielo a spiegare..) ora rinnegava il suo passato e i valori fondanti capitalistici dell’America.. Subire critiche insomma, all’americano medio, razzista, ignorante, patriottico fino all’esasperazione, pistolero e di destra, non fanno parte del loro DNA, specie nell’era Bush dove quei valori venivano esasperati per creare un livello di terrore tale da giustificare guerre e uno stato di polizia interno contro tutti i dissidenti (cantanti e attori inclusi). Per quanto riguarda MJ, la sua carriera in USA venne distrutta dopo le accuse di molestia sessuale sui minori da metà anni 90 in poi, infatti dovette scappare a vivere all’estero perchè la stampa e l’opinione pubblica lo braccava in continuazione e da li in poi sarebbe stato bollato come pedofilo fino alla sua morte (dopodichè è ricominciata la santificazione, come avviene anche con Whitney dopo che ormai era per tutti “Mrs. Crack is wack”).

      • Capisco,gli americani come al solito cocciuti e stupidi.quindi se madonna morisse sarebbe santificata

      • Un mio amico americano mi ha detto che li la trovano ridicola, semplicemente, senza darmi molte altre spiegazioni al riguardo. Non capisco, e non sono affatto d’accordo soprattutto.

      • Neanche io sono d’accordo,secondo me dicono che è ridicola solo perchè ha calpestato lo spirito patriottico con l’album american life

      • Che è un GRANDE CAPOLAVORO.
        Sono solo deluso dalla scelta di Hold Tight come nuovo singolo radiofonico italiano. E’ una traccia abbastanza insulsa già sul disco MA COME SINGOLO PROPRIO…

  4. Da qualche anno a questa parte preferirei che i miei artisti preferiti non arrivassero alla #1 date le ”canzoni” che ci arrivano. Ho azzeccato Taylor, Gaga e Nicki. LOL

  5. 7/20… che flop lol Secondo me, le numero 1 non fanno carriera.. è una soddisfazione e ok .. ma possono esserci canzoni che anche senza aver raggiunto la numero 1 sono state dei successi lol

  6. 1620 sono un genio. Caso chiuso u.u
    Comunque c’è da dire che brani non arrivati alla #1 sono molto più iconici di altri arrivati.
    Tipo Oops I Did It Again e Toxic non hanno mai raggiunto la 1 ma sono più ricordati di 3 e Hold It Against Me (stessa cosa con ad esempio Halo e Baby Boy per Bey, Wide Awake e Part Of Me per Katy, WANEGBT e Love Story per Tay e via di lì).
    P.S. Ma Britney Spears non ne avrebbe 4? BOMT, Womanizer, 3, Hold It Against Me e..?

  7. 7 su 20 senza fare ricerche ma nel risultato di taylor mi è venuta la cartella verde in 2 numeri!Mariah è veramente un mostro e tra le nuove rihanna e katy sono quelle messe meglio .Comunque è vero che alcune canzoni anche se sono arrivate prime in billboard non sono talvolta quelle più famose o che hanno venduto di più nella carriera di un artista:ad esempio wide awake di katy(#2 in billboard) ha avuto più successo di part of me (#1 in billboard) vendendo un milione in più di quest’ultima (mica poco!)

  8. Ho fatto 10 su 20, alcune non me l’aspettavo! Aempio Ciara quali canzoni ha #1? Missy Elliott comunque io ricordavo ne avesse almeno #1una, in Lady Marmalade non ha i crediti?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here