et_Bieber_Crying_083015_Hulu_ren640

Nuovo scivolone per Justin Bieber, questa volta nel senso letterale del termine. Durante una delle ultime tappe del suo Purpose Tour, l’idolo canadese è scivolato sulle note di Sorry. Incidenti che possono capitare questi, e sono successi anche a molti colleghi di Bieber.

Justin si è prontamente rialzato, portando avanti l’esibizione, ma anche i suoi fan più accaniti si sono accorti di come anche la sua voce sia rimasta “intatta” durante la scivolata. I video, che stanno facendo il giro del web, non sono altro che la conferma di un eccessivo uso del playback da parte del cantante di “Love Yourself”, che ormai non sembrerebbe più essere fisicamente capace di tenere uno spettacolo live.

Sembrano ormai lontani anni luce i periodi in cui il giovane prodigio veniva osannato per le sue doti vocali, ampiamente dimostrate sia durante i live che nei video amatoriali acustici. Una voce al tempo ancora bianca, che sicuramente avrà subito delle modifiche durante la crescita, ma che senza ogni dubbio è rimasta compromessa anche dagli anni bui del cantante e da uno stile di vita esagerato.

L’uso del playback, che da molti viene condannato prontamente, come esempio di poca professionalità da parte degli artisti (Britney Spears viene derisa da molti per questo), sembra comunque non scalfire assolutamente il successo degli artisti contemporanei che ne fanno uso. A conferma che ciò che più conta oggi, oltre ad un prodotto musicale vincente, è soprattutto l’immagine e il personaggio che ci si costruisce sopra. Il pubblico sembra interessarsi sempre meno alla musica, e con l’esplosione dei social, ci si affeziona più alla persona piuttosto che alle doti vocali, spesso carenti.

E in questo, Justin Bieber, non può considerarsi secondo a nessuno!

E voi cosa ne pensate di questo scivolone? Giustificate o condannate assolutamente l’uso del playback?

Ecco, intanto, i video della caduta sul palco del Purpose Tour.

 

>>> Justin Bieber ha rubato un premio agli iHeartRadio? Le accuse alla manifestazione
>>> Justin Bieber: attacco di panico durante il Purpose Tour, sarà visitato prima di ogni tappa
>>> Ariana, Miley e Justin Bieber sono le star più maleducate del music biz

16 Commenti

  1. Mi dispiace tantissimo x la caduta, anche se una cosa che puo’ capitare durante uno spettacolo live dove ci sono anche delle coreografie, e a volte succede anche senza ballare ( vedi madonna durante i brit awards ), ma justin secondo me e davvero troppo giovane ed immaturo…artisticamente parlando, x affrontare un tour cosi lungo e con tante date, semplicemente non e alla sua portata!!

  2. Uh mamma.. ahahah e veramente questo non stava cantando proprio altrochè .. che pessimo, così giovane e già non ce la fa più.. e con ciò è proprio vero che non si guardano più le canzoni o i talenti degli artisti ma solo alla loro persona.. schifo.. :OOOOOO .. ma lol però dai..

  3. Voi di RnBjunk mi fate sorridere….vi ricordo che nell’articolo riguardante il suo attacco di panico si diceva che per non sfrozare troppo il fisico avrebbe fatto i suoi concerti in playback. La gente e voi dovreste saperlo, visto che è stato detto. E lo dico da non fan di Jb

    • Se vabbè, un cantante che non ha mai avuto problemi per anni ad un tratto si ritrova costretto a usare il playback per degli attacchi di panico? Ma non ci crederebbe manco mia nonna

      • Non ho detto che bisogna crederci, però è stato detto quindi le persone non dovrebbero rimanere così scandalizzate. Oltretutto rispetto ad altri cantanti è stato trasparente e lo ha detto apertamente.

  4. Un po’ mi dispiace (x la caduta intendo) ma è stato sempre molto fortunato sui palchi importanti con tutte quelle pseudoacrobazie che fa.. Prima o poi doveva capitargli… Sul playback non si capisce bene perché comunque riprende la canzone abbastanza presto quindi non so…

      • Guarda, con tutta sincerità non me ne frega assolutamente niente di Justin Bieber quindi non sto qui a trovare neanche uno straccio di giustificazione o scusa al suo playback, hai proprio sbagliato persona… L’unica cosa che ho detto è che non passa molto tempo tra la scivolata e il momento in cui riprende a fingere di cantare perciò al massimo bisognerebbe contestargli di aver cantato tutto lo spettacolo in playback… Questo vuol dire a mio parere che si vuole a tutti i costi sottolineare l’incapacità di lui come artista e sono anche d’accordo ma fare un titolo del genere quando per due secondi si stacca dal microfono mi pare superfluo, io avrei commentato la caduta e basta, esattamente come ho fatto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here