Dopo tanto odio arriva un’ondata di amore e positività a Charlottesville. Pronto un concerto di beneficenza a cui parteciperanno grandi nomi della musica

Dopo essere stata al centro della cronaca per gli scontri e le violenze del mese scorso, la città americana di Charlottesville torna a far parlare di sé, questa volta per motivi ben più felici.

La Dave Matthews Band, formazione originaria proprio dal centro cittadino, salito alla ribalta per la manifestazione violenta organizzata lo scorso agosto da suprematisti bianchi, razzisti e neonazisti, ha deciso, assieme a Live Nation, di rispondere all’odio nella maniera più pulita e positiva possibile, mettendo in piedi un concerto di beneficenza i cui proventi verranno devoluti alle famiglie delle vittime degli scontri. 

L’evento, A Concert for Charlottesville, spiega il comunicato stampa, sarà “una serata di musica e unione, gratuita per le comunità della città e per gli iscritti all’Università della Virginia”. Sono tanti gli artisti che hanno scelto di aderire alla bella ed importante iniziativa; tra questi spiccano i nomi di Justin Timberlake, Ariana Grande e Pharrell Williams, senza dimenticare The Roots, Alabama Shakes, Chris Stapleton e, ovviamente, i padroni di casa.

La serata-evento si terrà domenica 24 settembre allo stadio UVA’s Scott di Charlottesville e sarà ad ingresso gratuito, sebbene i partecipanti siano incoraggiati a fare una donazione al Concert for Charlottesville Fund, istituito proprio per aiutare le famiglie delle vittime dei vergognosi fatti del 11/12 agosto.

Dopo l’ufficialità della telethon con Beyoncé & co per aiutare la zona colpita dall’uragano Harvey (QUI tutte le info), arriva un altro bel messaggio di solidarietà da parte del mondo dello spettacolo.

 

A seguire la locandina:

  • Alessandro Butera

    Un altro bel gesto da parte di Ari. Ho letto che solo nel 2017 (e l’anno non è ancora finito) ha donato ben 10,5 milioni di euro per varie catastrofi, in pratica 1/5 del suo patrimonio. Ma purtroppo verrà per sempre ricordata per quella che odia l’amerikkaa!!11!!1!