Nonostante la seconda parte della “The 20/20 Experience Era” di Justin Timberlake abbia ottenuto un successo inferiore alla prima, l’artista sta continuando tuttora a promuovere il disco. Dopo aver rilasciato la up tempo urban “TKO” come secondo singolo, l’interprete di “Mirrors” ha deciso di buttarsi su qualcosa di più pop friendly per il terzo estratto. A questo scopo, JT ha schierato la mid tempo “Not A Bad Thing“, traccia numero 11 che nella sua versione originale dura la bellezza di 11:28 minuti. Essendo la canzone troppo lunga per essere pubblicata come singolo senza apportare modifiche, Justin ed il suo team hanno dovuto crearne una radio edit, la quale è stata pubblicata proprio in queste ore.

Ora che la sua durata è pari a quella di una qualunque canzone che gira in radio, a mio avviso il brano è diventato un singolo ottimo che potrà ottenere grandi risultati nelle classifiche se supportato da una buona promozione. Devo dire che sono molto contento per via delle scelte prese da JT in questa sua lunga Era; in questo periodo, l’artista è infatti riuscito ad accontentare in un solo colpo tutti i suoi fan, sia gli ammiratori del JT urban che quelli del JT pop, ed è forse stato anche per questo motivo (oltre che per l’effetto sorpresa scatenato dal suo come back) che il suo successo è stato così grande. Cliccate qui per il file audio del brano, che ne dite?

 

 

5 Commenti

  1. bsogna precisare nell’album la traccia è lunga 11 minuti circa poichè c’è una hidden track chiamata pair of wings!!!! cmq si molto radio-friendy ma non paragonabile con Mirros!!!

  2. Molto piacevole anche se magari ti rimane poco in testa! Io avrei gestito diversamente l’era! Intanto dal primo volume avrei estratto anche Pusher love girl e poi per quanto riguarda il secondo volume avrei estratto singoli come Murder e TKO.. Drink you away è molto bella, ma forse avrebbe fatto bene solo in America.. Stessa cosa per Only when I walk away.. Cabaret era da considerare secondo me, ha un forte potenziale.. Take back the night è carina, adatta al pop friendly europeo, ma per gli USA, più aperti a livello di generi musicali, c’era di molto meglio! La seconda parte comunque è tutta molto bella e godibile! La confezione completa l’avrei fatta solo a fine era, con tutti i video!

  3. True Blood sarebbe stato il top assoluto ma NABT è bellissima! A tratti scontata, commerciale e tremendamente un misto tra Justified e *NSYNC ma rimane meravigliosa, sono FELICISSIMO!
    Spero faccia un bel video come solo lui sa fare.
    P.s NABT ci ha salvato da Dtink You Away che per quanto carina come singolo sarebbe stata PESSIMA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here