Tove Lo, famosa cantante e compositrice svedese, reduce della sua hit internazionale “Habits (Stay High)”, dal 2014 non s’è fermata un secondo, collaborando con artisti del calibro di Ellie Goulding, nella splendida “Love Me Like You Do” e di Hilary Duff, nel suo ultimo singolo “Sparks“, esibendosi sul palco dei tour mondiali di Katy Perry (Leg Oceanica) e Maroon 5 (Leg Nordamericana), e rilasciando nuovi brani dal suo album di debutto Queen Of The Clouds, quali Talking Body e Moments.

tove-lo-tickets.jpg.870x570_q70_crop-smart_upscale
Ora Tove ci propone la cover di Real Life, traccia numero 1 dell’ultimo album studio del cantante rnb The Weeknd, Beauty Behind The Madness. L’album ha ottenuto un fortissimo successo in tutto il mondo, trainato dai singoli Can’t Feel My Face e The Hills.

Ascoltate cosa ha saputo fare Tove Lo reinterpretando magicamente questa traccia prodotta e scritta da The Weekend, Jason DaHeala Quenneville e Stephan Moccio.

 

Tove Lo però non è stata l’unica artista a proporre una cover di The Weeknd: ci hanno provato anche il duo Karmin, reinterpretando l’amatissima Can’t Feel My Face.

Il duo ha avuto un percorso piuttosto turbolento nel panorama musicale: dopo aver ottenuto un discreto  successo proponendo cover di grandi artisti sul loro canale youtube (brani quali Super Bass – Nicki Minaj e Look At Me Now – Chris Brown), vennero notati e scritturati sotto la nota label “Epic Records”. Da allora riuscirono a rilasciare un EP, Hello, e un album studio, Pulses. Entrambi i progetti, sebbene trainati da singoli ben accolti dal pubblico, quali rispettivamente Brokenhearted e Acapella, non riuscirono a entrare in alcuna classifica musicale, rendendo entrambi i progetti dei veri e propri flop.

KARMIn
La coppia da allora ha deciso di staccarsi dalla casa discografica e produrre materiale autonomamente. Ecco quindi spuntare, oltre a tracce inedite, anche le cover che li hanno resi tanto popolari in passato. Una delle ultime in termini di tempo è quella di Can’t Feel My Face, nella quale i Karmin propongono una performance del brano su una base molto particolare, caratterizzata da ticchettii e suoni di tamburo, rimanendo però coerenti con il loro stile.

https://www.youtube.com/watch?v=3jcFQUvyFy4

A voi il verdetto: vi sono piaciute queste cover?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here