Katy Perry rompe il silenzio dopo l’insuccesso del suo ultimo singolo e le polemiche che l’hanno riguardata

katy-perry-sfogo

Il comeback musicale di Katy Perry si sta dimostrando più difficile del previsto. Con l’uscita del suo nuovo singolo “Bon Appétit” (feat. Migos) dalla top 100 di iTunes USA (il pezzo non è arrivato in top 10 nemmeno a poche ore dal rilascio), la cantante è al centro di un notevole chiacchiericcio, e c’è chi si chiede se per lei non stia iniziando una fase di declino.

Non solo flop del singolo, ma anche svariate polemiche stanno accompagnando la cantante nell’ultimo periodo.  La Perry è stata criticata per la collaborazione con i Migos, che ultimamente si erano lasciati ad andare ad affermazioni di carattere omofobo, ma non solo, la cantante ha deciso di indossare al Met Gala un capo firmato da Galliano, che recentemente in stato di ebbrezza aveva fatto discutere per parole antisemite. L’ outfit è stato inoltre considerato da molti ridicolo.

Un cambio di immagine che sembra essere ancora in corsa e che non sta convincendo, (molti fan le hanno chiesto a gran voce di tornare mora) non sono mancate accuse dirette alla Perry a causa delle sue affermazioni, per una presunta frecciatina perfida nei confronti della collega Britney Spears (“Ancora non mi sono rasata la testa“), alla polemica razziale per aver tirato in ballo il presidente Barack Obama (ve ne abbiamo parlato QUI).

Insomma, la cantante ultimamente sembra non ne stia combinando una giusta. Katy si è sfogata sui social per il periodo negativo che sta attraversando, condividendo queste parole:

Molte cose accadono durante la vita. Ci sono giorni gioiosi e periodi di sofferenza. A volte capitano cose che non ci fanno piacere. Ma è questo che rende la vita così interessante.

I drammi che incontriamo fanno parte dello scotto da pagare per essere umani. Se noi non sperimentiamo il cambiamento o il dramma nelle nostre vite, se non accade nulla di inaspettato, vuol dire che siamo dei meri automi, e le nostre vite insopportabilmente monotone e noiose.

Perciò, per favore fortifica te stesso, in modo tale che tu possa affrontare il dramma della tua vita con sicurezza ed equilibrio, di fronte a qualunque vicissitudine tu possa mai incontrare.

 

mood

Un post condiviso da KATY PERRY (@katyperry) in data:

Fermo restando che queste parole potrebbero apparire un tantino esagerato (suvvia, non muore nessuno se per una volta floppi con un singolo quando hai una carriera piena di successi, cara Katy, ci sono problemi ben più gravi), ci fa piacere vedere una Katy positiva e che cerca di reagire.

Ora l’ultima cosa di cui ha bisogno la cantante infatti è demoralizzarsi, anzi deve essere ancora più motivata a dare al pubblico una musica pop di livello, e non quel pezzo mediocre che é “Bon Appetit”, una vera caduta di stile per lei. Ed ormai pare che nessuno venda per il nome, nemmeno la Perry.

  • Giselle

    Mamma mia chissà che vita di infelicità e tristezza Katy Perry eh

  • 11

    Wow che poetessa la Perry..

  • MUSIC is the way.

    mi dispiace che la gente le vada addosso per cose futili, ma che ha fatto?
    #trumpamerica
    Comunque brava! Positive vibes

  • #deryck

    Non ho mai fatto mistero del fatto che non mi sia mai piaciuta nè Katy Perry, nè le sue canzoni…tuttavia sono rammaricato per questa situazione di perdita di appeal delle popstar, cosa che mi è sempre piaciuta: l’attesa del comeback, il nuovo singolo in radio, la pubblicazione dell’album a pochi giorni o un mese dopo il primo singolo, il video, i grandi nomi in trasmissioni televisive ed interviste e così via. Negli ultimi tempi invece, a mio parere, si assiste ad un grande calderone in cui ci sono un casino di nomi, specie nomi nuovi, gente sconosciuta che collabora con altra gente solo per fare una hit..tutto ciò determina più facilmente la formazione di “canzoni istantanee” che vanno per un certo periodo, a scapito invece di cantanti o album (tanto che spesso i cantanti continuano a posticipare gli album o addirittura a non farli nemmeno uscire).
    Quindi, popstar come Katy Perry, Rihanna o ancora prima Christina Aguilera e Britney Spears (giusto per citare alcuni nomi) erano sinonimo di garanzia..album più o meno di successo, singoli più o meno radiofonici e/o di successo, era bello l’alternarsi dei loro video, performances in giro per il globo..senza dover crocifiggere nessuno, senza nessuna rincorsa all’accusa del “flop”.
    Tutto questo per dire che è vero, non ho mai apprezzato Katy Perry, ma per me era l’unica speranza di “sopravvivenza” del mondo delle popstar vecchio stile…che invece, a quanto pare, sta scomparendo.

  • POP UNICORN*

    Non vorrei tirarla in ballo nuovamente ma, sta subendo un po’ un accanimento mediatico (nemmeno troppo meritato secondo me) come quello che subì Gaga durante l’era ARTPOP. Uniamo tutto questo al fatto che in questo periodo storico, lappeal delle popstar è molto calato (probabilmente anche Dark Horse non avrebbe performato cosi bene se rilasciata in questo periodo). Non penso che Katy Perry sia finita, è stata solo ridimensionata in questo periodo.

    • MUSIC is the way.

      sei un monster come me? a me stufa già adesso che i fan di gaga stiano accanendosi contro lei per prendersi una rivincita. Non sono orgoglioso di essere un monster in questo momento…

      • POP UNICORN*

        Monster Here too! :) sì, l’accanimento su Katy non ha senso, ed è fisiologico che ci siano alti e bassi in una carriera di una popstar. Onestamente… chi è in grado di stare costantemente all’apice? La risposta è NESSUNO (anche Adele, alla fine, nonostante i risultati mostruosi ha subito un calo di popolarità con i singoli dopo “Hello”). Dal 2015 ad oggi si è imposto tutto un altro stile e tutto un altro mood, ed anche questo va a fasi. Quello che farà la differenza sarà la costanza nel futuro, la “sopravvivenza” dopo anni ed anni, e sia Gaga sia Katy è sicuro che non sono delle meteora visto il numero di anni che sono ancora attive. Il periodo in cui erano “in voga” è passato, ciò non significa che non possa ritornare e che siano finite.
        Madonna dopo “Confessions” è rinata artisticamente dopo American Life; Justin Bieber, che davano tutti per spacciato, dopo “Purpose” è (purtroppo) la popstar di punta di questi ultimi anni… #maidiremai

      • MUSIC is the way.

        esatto! e bieber non ha fatto tanto per rinascere, sono solamente cambiati i tempi!!!

  • Navy_Kpop_Swift

    Ha appena fatto una intervista molto interessante in cui parla di Bad Blood, ha nominato due nuove traccie (Better Than me e Swish Swish) e ha svelato che l’album “non parla nemmeno di me, parla di quello che mi sta intorno”…vi viene in mente qualcosa?Chi è che osserva ciò che lo circonda e poi lo racconta?Un testimone!Ovvero…Witness, un altro indizio che ci dice che l’album sarà Witness :D

    • Alessandro Butera

      :D

  • Safaffa

    Sicuramente è delusa anche da come sta andando il singolo, però viene da una settimana massacrante. In ordine:
    – La si è fatta passare per razzista da una battuta che nulla aveva a che fare col colore della pelle e da una frase che anni fa forse ha detto o forse no (senza invece nominare chi la difende – vedasi Octavia Spencer);
    – Omofoba (per delle dichiarazioni non sue) perché collabora con i Migos, che sono sempre della Capitol Music e che nel frattempo hanno fatto anche altri featuring con artisti come Calvin Harris e Frank Ocean;
    – La si è accusata di supportare un antisemita come Joe Galliano (condannato nel 2011 a 6000 € di multa) che nel frattempo ha lavorato con Anna Wintour (guardacaso responsabile del Met Gala quest’anno presentato proprio da Katy insieme a Pharrell Williams)
    Poi viene il singolo, che comunque anche a me non è piaciuto ed avrei fatto a meno dei Migos.

    • MUSIC is the way.

      esatto! sono tutte accuse ridicole!!!

  • Deddy

    Secondo me non è per il flop di Bon Appetit, anzi. Come dice crikatycat probabilmente è l’ultima cosa a cui pensa. Secondo me era solo per tutti gli attacchi che sta ricevendo, ma anche perché la sua casa discografica gli sta mettendo TANTA, TROPPA PRESSIONE. La capitol pensa MOLTO alle hit….

  • crikatycat

    Ma non è che ha pubblicato la foto per il flop di BA ahah come ingigantite le cose. Semplicemente in generale per il periodo che sta passando e tra tutti gli attacchi che le stanno facendo penso proprio che anzi, il poco successo di bon appetit sia proprio la cosa che le importa di meno

    • Ak.l

      La stessa cosa che ho pensato io.

    • Deddy

      Ma appunto, chissà quanto la sua casa discografica la sta mettendo sotto pressione

    • Regina

      Quali attacchi? Manco fosse Britney post 2007 …

  • Regina

    Se con gli album vendeva briciole, i singoli era l’unica cosa a cui i fans potevano aggrapparsi. Ora neppure quello. Poraccia.

    • MUSIC is the way.

      poraccia? ma che ti ha fatto? io sinceramente non rido mai in faccia a un flop

  • Caleb

    Al di là delle polemiche che non mi interessano e che a volta sembrano proprio cercate con la lente d’ingrandimento, il singolo sarà pure flop, ma non è la fine del mondo… l’importante è che adesso si prepari con una nuova hit, possibilmente differente da BA, in maniera da riprendersi e tornare la Katy Perry che vogliamo (indipendentemente se i capelli sono corti, rasati o lunghi ;-). Animo!

    • Regina

      Ma voi sempre la Hit andate a cercare? Che tristezza…

      • Deddy

        Beh di Katy il grande pubblico apprezza principalmente le sue hit :)
        Fresche, estive, catchy…. adoravo Firework!
        Io ad esempio (che adoro Katy) oltre agli album e gli annessi singoli non saprei cosa cercare…. la sua voce? Diciamo che non è uno dei suoi punti forti. La sua personalità? Non è così forte….
        Le performance live? Non saprei…
        Forse ho interpretato male il commento :/

  • Oh..a me Bon Appètit non dispiace sinceramente! E ADORO Chained to the Rhythm. Preferisco entrambi a Dark Horse o a This is How We Do, ad esempio XD Il Flop c’è per tutti prima o poi, magari questo sarà il turno di Katy… e se così sarà AMEN, lavorerà per qualcos altro.

    • Iago Velasquez

      Anche a me sono piaciuti i singoli…