Katy Perry piange: “Odio il mio personaggio, non farò ricrescere i capelli”

di Davide -
7 2673

Katy Perry in terapia su YouTube, la cantante non riesce a contenersi e scoppia in lacrime, è stanca del suo personaggio

Katy Perry continua la diretta su YouTube stile Grande Fratello per promuovere il nuovo album “Witness”. Dopo aver confessato in lacrime che tempo fa avesse desiderato suicidarsi (QUI per saperne di più),  la cantante ha rincarato la dose affermando di odiare il suo personaggio, la Katy Perry “caramellosa” tanto amata dai fan. Il tutto durante una sessione di terapia dal suo psicanalista, mandata in diretta sul sito di video sharing più famoso al mondo.

Katy ha riferito di essere stata terrorizzata in passato dal tagliare i capelli, ma che non ha alcuna intenzione di farli ricrescere ora che lo ha fatto. La cantante ha poi rivelato di non sopportare più il personaggio Katy Perry, di esserne stanca, e che la sua vera identità, Catherine Hudson, si sente sola e fragile.

Tutto ciò si aggiunge alle dichiarazioni dei genitori della Perry, profondamente cattolici, in depressione per le scelte artistiche della figlia e che avevano affermato proprio pochi giorni fa di volere indietro la loro vera figlia.

Certo che è davvero un dispiacere per i fan sentirle dire queste parole, voi che ne pensate, si tratterà semplicemente di una qualche strategia per promuovere l’album, oppure la donna sta veramente vivendo un profondo disagio interiore? Voi che dite?

  • Silvia Moscato

    Secondo me Katy❤ è davvero sincera. Lei vuole far capire che è un essere umano come noi tutti e che anche lei puó avere delle difficoltà e delle debolezze. Però penso che ritorni con i capelli lunghi❤ e che ritorni ad essere la Katy caramellosa che scalava le classifiche❤ I LOVE YOU UNCONDITIONALLY, KATHERYN❤
    #TeamKaty

  • nowisthemoment

    Secondo me per essere più originale e non troppo simile a p!nk e miley cyrus e per non staccare completamente con il suo personaggio poteva farsi i capelli corti ma sempre neri come nelle foto promozionali del tour di witness, oppure lunghezza come in quelli di chained to the rhythm o biondi o neri (tipo in rise ).. poi nei video comunque indossa sempre le parrucche

  • MUSIC is the way.

    non ha detto questo! ha detto solamente che si è evoluta e che la gente deve smetterla di vederla come la katy caramellosa di TD, adesso lei è così.
    I capelli se li è tagliati perchè li aveva rovinati cambiando varie tonalità nell’ultimo anno, non è vero che non li farà mai ricrescere e questo si vede anche dai vari video pubblicati in cui indossa parrucche, la witness era doveva essere un’era in cui i suoi capelli fossero biondi, ha avuto questo imprevisto ma i video continuerà a farli con i capelli lunghi. perciò non credo sia un addio

  • 11

    Con tutte quelle telecamere che ti riprendono è davvero credibilissimo, sì sì..Sempre più squallida.

  • girlalmighty

    Misa che d’ora in avanti vedremo un’altra “Katy Perry”. Ci dimentichiamo sempre che sono persone anche loro, ma le trattiamo come fossero degli esseri indistruttibili, senza sentimenti. Anche Gaga ha subito un po’ questo cambiamento, a me fa piacere, vedi le cose sotto un’altra prospettiva.

  • Amaryllis Dolan

    Prima pensavo che ci fosse dietro qualche strategia per promuovere l’album, ora penso che le sue siano aperture sincere scaturite da un grande disagio che chissà per quanto si è tenuta dentro. A me dispiace, perché proprio ora che sta cercando di fare qualcosa che sente veramente suo non sta avendo un buon riscontro: e non voglio entrare nel merito dell’album o dei singoli, mi dispiace umanamente. Perché è vero che è stata intrappolata in un’immagine che (adesso scopriamo) non sentiva sua. Siamo sinceri, quando si è tagliata i capelli in quanti hanno detto “voglio la vecchia Katy!”, “era più bella prima” e bla bla bla?
    Spero che da ora in poi si senta libera di essere Catherine: i veri fan capiranno e anzi apprezzeranno la sua scelta di mostrarsi così, sincera anche nelle sue fragilità.
    Ci dimentichiamo troppo spesso che anche le popstar sono umane come noi.

    • Jasmine Feliz

      Certo come no