109675464-e1457337863197

Kelly Clarkson è stata una delle prime star a supportare pubblicamente Kesha tramite il suo profilo twitter.
Fresca dell’inaspettato successo del suo ultimo singolo Piece By Piece, Kelly è stata ospite di una radio australiana e, nel corso dell’intervista, è tornata a parlare della questione Kesha/Dr. Luke, questa volta con parole tutt’altro che positive nei confronti del produttore.

Parlando con i presentatori, la Clarkson ha spiegato che non se la sente di difendere Kesha riguardo l’accusa di violenza sessuale solamente per il fatto che non era presente, e quindi non può sapere con certezza come sono andate le cose tra i due. In ogni caso, quello che ha voluto ribadire è che non crede assolutamente che Luke sia una bella persona. Nello specifico ecco alcuni passaggi dell’intervista:

“La sua esperienza è stata diversa dalla mia. I suoi fans dicono ‘Perché non prendi le sue difese?’, ma io non ero lì. Non conosco quella precisa situazione, ma sarò onesta su quell’uomo. Non è una bella persona, per me. Ci siamo scontrati, è difficile lavorare con lui, è in un certo senso umiliante. Ho lavorato con lui solo perché sono stata letteralmente minacciata dalla mia casa discografica. Se non avessi lavorato con lui non avrebbero fatto uscire il mio album…Se a così tanti artisti non piaci, qualcosa vorrà pur dire…ovviamente ha talento, quello sì “

Dichiarazioni al veleno non solo verso Dr. Luke, ma anche contro la sua casa discografica che, a suo dire, l’ha obbligata a collaborare con lui contro la sua volontà. Per la precisione i due hanno lavorato insieme nel 2004 (con loro anche Max Martin), dando vita a quella che ancora oggi è una delle maggiori hit della cantante, Since U Been Gone, dall’album Breakaway. 

La Clarkson non ha spiegato il motivo per il quale già a suo tempo rifiutava l’idea di chiudersi in studio di registrazione con Dr. Luke; sarebbe interessante conoscere questo passaggio in quanto è abbastanza assurdo pensare che un’artista, allora alle prime armi, sia così restia a collaborare con un produttore di fama internazionale prima ancora di conoscerlo. La cantante di Because of You comunque ha specificato che le opinioni negative che ha verso di lui non hanno nulla a che vedere con i fatti molto più gravi che riguardano Kesha e che da quel punto di vista lei non ha avuto brutte esperienze con Luke.

Non c’è motivo per dubitare delle parole di Kelly Clarkson, che non trae nulla da queste dichiarazioni, certo è che non fanno altro che peggiorare una situazione già complicata e dubbia.

Voi cosa pensate di questa intervista?


 

Come prevedibile, Luke ha risposto prontamente:

Mentre Kelly stava iniziando a lavorare al secondo album, le è stata data una canzone che era la soundtrack del film Pretty Princess 2 che Whitney Houston ha co-prodotto. Si tratta di Breakaway scritta da Avril Lavigne, Bridgite Benemate e Mattew Gerrard. All’inizio Kelly era riluttante a registrarla, ma poi cedette e diventò una grande hit. Mentre stavamo mettendo insieme materiale per l’album, ho incontrato Max Martin che aveva scritto alcune canzoni con Dr Luke, mi ha detto che a causa del lavoro con Britney Spears e Backstreet Boys, era visto come uno che lavorava solo con pop-star e che quindi voleva che alcune canzoni venissero fatte da artisti rock. Queste due tracce sono Since You Been Gone e Behind These Hazel Eyes, le ho sentite e le ho adorate e gli ho suggerito che doveva darle a Kelly Clarkson. Inizialmente ha perso la testa, ripetendomi che non voleva che esse venissero eseguite da pop-star, ma volevo che le avesse Kelly, perché potevano esserle d’aiuto a crescere come artista e soprattutto ampliare il suo fanbase. Ma in qualche modo riuscii a calmarlo e farlo ragionare dicendogli che doveva provarci con Kelly e vedere se riusciva a farla propria, se non ci fosse riuscita, poteva benissimo rifiutare di dargliele. Max e Luke sono molto forti e dei produttori concreti che vogliono ogni cosa perfetta. E’ stato difficile per Kelly che veniva da American Idol e il suo album d’esordio era 2 volte platino, tutti si aspettavano grandi cose e all’improvviso ti ritrovi in una completa differente situazione di fare dischi e a Kelly non è piaciuto. Max e Luke erano così ostinati a ottenere una performance perfetta delle canzoni e per Kelly fu una tremenda esperienza e disse che non avrebbe mai più lavorato con loro. Poi ho sentito le canzoni ed erano magnifiche, erano una nuova direzione per Kelly, totalmente diversa da A Moment Like This e pure da Miss Indipendent, quelle due tracce mostrano maggior profondità e creatività. Tutti amavano il risultato finale. Nel 2009 lavorai di nuovo con Kelly in ‘’All I Ever Wanted’’, specialmente nella traccia ‘’My Life Would Suck Without You’’.

Grazie a Veronica Gurguis per questa seconda traduzione.

2 Commenti

  1. Credo che in realtà lei si riferisca al momento della produzione del disco ”all I ever wanter”. Veniva dalla ”lotta” con clive davis per la pubblicazione di my december,fortemente voluto da Kelly. Successivamente, credo,che la rca abbia voluto a tutti i costi farle incidere delle canzoni con luke ed ecco my life would suck without you.
    Se lei ha parlato cosi è perché ci aveva già collaborato durante breakaway,il 2 album!

    • Resta comunque il fatto che, tra canzoni che è stata “costretta” a fare ed altre in cui ciha messo più cuore ed anima, i 6 dischi di questa donna sono uno più bello dell’altro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here