Kelly Rowland ha rilasciato negli Stores Americani questo martedì il suo nuovo album “Here I Am”. La cantante, secondo le stime del primo giorno, potrebbe vendere tra le 70 e le 75mila copie nella prima settimana. Un risultato da analizzare attentamente. Se infatti superare le 100 mila copie sarebbe stato ottimo per il morale, dall’altro bisogna calcolare che la cantante non ha praticamente fatto alcuna promozione televisiva (escludendo i BET Awards). Trainato dalla hit “Motivation” che però ha solo colpito alla grande in R&B chart, e ancora non è entrata in top10 nella billboard chart.

La Rowland otterrebbe un risultato migliore rispetto a Ciara, e Jennifer Lopez, ma inferiore a Keri Hilson. Va però detto che quest’ultima è uscita nel periodo natalizio, molto differente rispetto al 26 Luglio, oggettivamente uno dei periodi peggiori per rilasciare un disco.

Insomma, per conto mio è andata più che bene, ma speriamo che la label si impegni per farla promuovere. I concerti con Chris Brown saranno una manna per lei vista la popolarità che Chris ha in questo momento.

Stasera parleremo con Kelly, e le chiederemo qualcosa di più riguardo ai progetti europei per questo album, per ora rilasciato ufficialmente solo negli US.

Cosa ne dite di queste stime?

42 Commenti

  1. non sono comunque ancora state riportate le cifre ufficiali della first week; quindi è inutile gridare al flop..anche per love? ci si aspettava 70 mila copie infine ne vendette 83 mila..e comunque anche se vendesse sulle 80 mila copie non sarebbe male per una come Kelly..

  2. Ma scusate eh… L’anno scroso Chris Brown con Graffiti ha venduto 150 mila copie la first week ed avete detto che ha floppato. Questa vende la metà ed è soddisfacente???

  3. INFATTI JENNIFER LOPEZ HA VENDUTO MOLTO DI PIU. PER NON PARLARE DI ON THE FLOOR E I M INTO YOU CHE NON SONO PARAGONABILI COME SUCCESSO A MOTIVATION. I M INTO YOU SALE QUESTA SETTIMANA E ANCHE ON THE FLOOR DOPO 22 SETTIMANE DI PERMANENZA. MI DISPIACE MA JEN SE LA MANGIA A KELLY . E JEN ZERO PROMOZIONE STA FACENDO

  4. album privo di personalità, non mi dice niente … questi dati di vendita non sono neanche molto esaltanti per quanto riguarda la prima settimana. Si è vero che siamo in un periodo in cui non si vende molto, ma tutti hanno gridato al successo di Motivation e poi ci si ritrova una first week cosi..bah!

    • scherzi spero? Cmq si vede che junkie vuole coprire il flop di kelly cn scuse tipo motivation nn è entrata alla top 10 della billboard, o ha venduto più di ciara e co. Ahahaah! Ma frs si è dimenticato che nn siamo stupidi -.-

      • scusami ma se io fossi un cantante e avessi una first week del genere….va be una volta dici che è andata male, la seconda dici che hai sbagliato canzoni, la terza ti metti in testa che è inutile continuare..perchè con queste vendite, TI LICENZIANO!!

      • non è colpa della discografia e non è colpa di kelly…è solo che non tutti possono diventare delle star, rassegnati e fai un lavoro normale o lavori ancora nella musica dietro le quinte, ma non si puo pretendere che la casa discografica spendi soldi ancora una volta per una che ne fà entrare manco la metà.

      • Colpa di internet allora non della discografia. Mi sembra abbastanza ovvio che se una casa discografica vede dei risultati cosi lanci 3 massimo ,dico massimo 4 singoli. La Rowland non è un artista su cui poter investire a mio parere…

  5. secondo me non fa promozione perchè ha 2000000 cose da fare, x factor etc, ma dico beyonce quando fa uscire un album non si mette mica a fare altre 77 cose in contemporanea, comunque probabilmente si concentreranno di più sul mercato europeo.

    • “ma dico beyonce quando fa uscire un album non si mette mica a fare altre 77 cose in contemporanea” Ma perché parli se non sai le cose? PERCHE’? Che ha da fare di altro Kelly?? X Factor e basta, Beyoncé? In quel periodo organizzava (e provava anche 10 ore al giorno) i concerti in Francia, che a loro vota erano una prova per Glastonbury, poi organizzava i concerti privati a Londra che andranno in onda a Dicembre, poi organizzava anche la promozione e si sta organizzando x girare il film + importante della sua carriera..EPIC FAIL..

  6. Dovrebbe sia lei che la casa discografica fare tantissima promozione,solo così l’album può vendere qualcosina e nn morire subito.Sinceramente,credo che nn andrà meglio del precedente,ma nn perchè l’album nn sia bello o lei nn sia brava..anzi,album molto carino e lei è una certezza,ma promozione pari allo zero e singoli quasi mai accompagnati da video nn permettono nessuna visibilità nè tanto meno una vita lunga al progetto e all’artista stessa!!!

  7. Peccato =(,tutte quelle che vendono 75 mila copie alla prima settimana sono destinate a scendere.
    Ma comunque 1 milione di copie in U.S.A le fa :)

  8. @joseph DOWN FOR WHATEVER ASSIEME A COMMANDER(ke meriterebbe una re-release negli US ora ke kelly ha un po di popolarità) SONO 2 CANZONI KE MERITANO DI ESSERE DELLE HIT MONDIALI!!!! SPERO KE COME SECONDO SINGOLO EUROPEO (dopo commander) ESCA DOWN FOR WHATEVER

  9. Questi numeri con il prossimo album devono crescere, e ciò che merita! ;)
    Lei e Ciara devono farsi vedere e imporsi una volta per tutte, sicuramente sono due ragazze talentuose!
    Però Kelly sta puntando troppo sull’immagine come la stessa Beyoncè…direi di pensare ad altro visto che questa strategia forse non le stan migliorando in qual modo! u.u

  10. Non male, anzi bene! Poi hanno detta che la promozione sarà più in là per ottenere il platino.
    Personalmente trovo che Work it man sia un ottima continuazione di motivation, sarebbe bello uscisse come singolo, dopo lay it on me, 4 singolo quindi contando anche commander.
    E poi anche down for whatever e each other sono belle!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here