Kesha-s-HOT-kesha-20149444-580-342

 

Tantissimi gesti di solidarietà sta ricevendo Kesha da parte dei suoi colleghi e amici.
Se fino ad ora a prendere posizione in maniera decisa erano state per lo più colleghe donne, ora si sono aggiunti alla lunga lista altri due artisti: Zedd e Jack Antonoff.

Il giovane dj russo, produttore della hit ‘Clarity’, la scorsa notte ha espresso la sua vicinanza a Kesha attraverso un tweet nel quale si dice disponibile a creare una canzone per lei:

‘@KeshaRose mi spiace molto per tutta la situazione. Sarei felice di produrre una canzone per te se tu volessi il mio aiuto’

Una bellissima offerta che sicuramente farà piacere alla star di ‘We R Who We R’ ma Zedd non è l’unico che ieri le ha proposto una collaborazione; anche Jack Antonoff si è esposto tendendole una mano.

Antonoff, per chi non lo conoscesse, è il chitarrista dei ‘Fun’ nonché un ottimo compositore (‘Out Of The Woods’ di Taylor Swift) e in tal senso ha deciso di metterle a disposizione il suo talento, qualora Kesha lo volesse ovviamente. Ecco i tweet a riguardo:

‘Hey @KeshaRose — non so quali siano le specifiche legali, ma se mai volessi fare qualcosa insieme a me per poi farla sentire a tutti, io sono in giro’

‘@KeshaRose o semplicemente fare qualcosa e aspettare finché quel viscido non potrà più bloccarti. Offerta valida da parte mia e da tutti quelli con qui lavoro’

Proporre ad una cantante di aiutarla artisticamente è davvero una scelta bellissima, e siamo sicuri che se potrà, Kesha coglierà le opportunità che in molti le stanno offrendo. Ora, non sappiamo con certezza quali siano i suoi obblighi legali con la Sony e quindi se concretamente potrà decidere di accettare l’aiuto di questi artisti, ma sta di fatto che quando sarà libera di tornare a fare musica a modo suo non sarà sola, i gesti di solidarietà che sta ricevendo ne sono la conferma.

7 Commenti

  1. Ma se lei collaborasse con Luke per una traccia e tutte le altre le fa con altri? Va avanti così fino alla fine dei contratti e chi si è visto si è visto! CIAONE LUke! No?

    Forse la faccio troppo facile ahaha ma è una cosa che ho per la testa in questi giorni

    • Ma la Sony non le impone di lavorare per Dr. Luke, le impone di lavorare per lei e basta. La Sony non può buttare fuori dalla label Dr. Luke, produce hit come polvere. La Sony la obbliga solo a rispettare il contratto che lei ha firmato (che tutto sommato non è poi così sbagliato) e, visto le tante proposte di ora, secondo me le conviene muoversi!

  2. Diciamo che vorrebbero anche cogliere la palla al balzo.. comunque nonostante tutto ha il supporto di tutti in questa vicenda quindi le cose non è che le stiano andando così male.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here