Whitney Huston, una delle artiste più dotate e di successo di sempre, con 200 milioni di album venduti a livello mondiale e una carriera invidiabile alle spalle, dopo la sua triste scomparsa lo scorso 2012 sarà nell’occhio del ciclone prossimamente grazie a un film incentrato sulla sua vita. Kevin MacDonald, vincitore di un premio oscar e personaggio molto acclamato dalla critica, specialmente per la sua recente produzione “Marley”, sarà colui al quale spetterà questo immenso compito.

whitney-houston-amas-2009-billboard-650-a

Tra le molte figure coinvolte per ricostruire pezzo dopo pezzo la vita della cantante, uno dei nomi più importanti da citare è senza ombra di dubbio quello di Clive Davis, fondatore e presidente di Arista Record e addetto all’ufficio creativo di Sony Music Entertainment., noto per aver scoperto la giovane Whitney nel lontano ’83 e per averla portata alla fama.

Quanto alla linea scelta dal regista per tracciare l’immagine di quella che era una delle star più acclamate e controverse del mondo della musica, seguendo le sue parole, non vuole discostarsi affatto dai lati più oscuri della vita di Whitney, il che con ogni probabilità include le sue disavventure con alcool e il suo travagliato matrimonio, sebbene al contempo vorrebbe che tutti coloro che abbandonano la sala in seguito alla proiezione del film si sentano positivi riguardo Whitney e la sua musica, scoprendo però ogni suo lato, piacevole o meno che sia.

Stando a quanto MacDonald vorrebbe, le prime indiscrezioni ufficiali sulla pellicola si avrebbero il prossimo mese al festival del cinema di Cannes, durante il quale il regista introdurrà per la prima volta ai compratori le linee generali del film. A breve quindi avremo la possibilità di rivedere la bellissima Whitney e un pretesto in più per riascoltare le sue splendide canzoni.