keyshia-hotline-bling-remix

Molto spesso, quando dei brani urban arrivano al successo scalando le charts, diversi interpreti rilasciano il proprio remix, cimentandosi con il pezzo in questione al fine di accrescere la popolarità della canzone ed allo stesso modo per ricevere visibilità. Si tratta dunque di uno scambio alla pari. Diversi artisti hanno rilasciato in questi giorni la propria versione di “Hotline Bling” di Drake, tra cui Erykah Badu, Jadakiss, Mila J e Justin Bieber, ma noi abbiamo deciso di proporvi quello che ci è piaciuto di più, interpretato dalla fantastica Keyshia Cole.

Chi segue questo blog da tempo sa che noi siamo particolarmente affezionati a questa interprete, che dovrebbe tornare con un nuovo progetto discografico nei prossimi mesi. Lei è una delle grandi artiste in ambito R&B, ha venduto milioni di dischi, ma purtroppo ha perso quotazioni negli ultimi anni. L’artista ha pubblicato solo lo scorso anno il suo ultimo studio album “Point of No Return”, che purtroppo è passato inosservato, ed ora starebbe per rilasciare un nuovo album sotto etichetta indipendente.

La Cole ha pensato di articolare la sua versione del brano analizzando e modificando le lyrics secondo la prospettiva femminile. Il risultato è veramente ottimo, una versione di gran lunga superiore all’originale, nella quale si può apprezzare la bella timbrica e la bravura dell’interprete. Sicuramente non c’è paragone a livello vocale tra Drake (con tutti i suoi effetti alla voce) con un’artista come la Cole, di tutt’altro livello. Ci sembra davvero assurdo come un talento del genere sia in pratica “con il culo per terra”, passatemi l’espressione, senza una label che la possa supportare.

Ascoltate qua:

Ecco gli altri remixes rilasciati, tra i quali spicca quello di Erykah Badu. Justin Bieber, sebbene risulti molto meglio che nelle truzzate dance, è praticamente il meno convincente tra coloro che hanno realizzato il remix, ed in generale, la sua voce immatura non è molto adatta ad essere presa seriamente da un pubblico black maturo veramente interessato a certe sonorità. Avrebbe fatto comunque molto meglio a rimanere nello stile di Journals, e brani come questi ne sono la prova.

https://www.youtube.com/watch?v=eJls0Dl4REQ

https://www.youtube.com/watch?v=9IkuA1H2nKg

https://www.youtube.com/watch?v=5CrVex9rcmY

4 Commenti

    • Si si non è male. Ma non lo trovo convincente per il pubblico urban, abituato ad altre vocalità… tutto qua. Per farti capire, è decisamente inferiore a Drake in questo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here