lady-gaga-bud-light-tgj-600x395

 

AGGIORNAMENTO:

Il team di Lady Gaga ha da poco annunciato che le date del nuovo Dive Bar Tour 2017, in particolare la prima tappa di Las Vegas, saranno annullate a causa degli impegni della cantante. Ecco il comunicato ufficiale:

“Sfortunatamente Lady Gaga dovrà posticipare la prima tappa del Bud Light Dive Bar Tour 2017 di questa settimana a Las Vegas. È molto impegnata nelle prove del suo world tour e sta lavorando per programmare una nuova data al più presto. Non vede l’ora di vedervi.”

La delusione dei fan è tanta ma la cosa più importante è che verranno presto annunciate le nuove date e Bud Light è già al lavoro per riorganizzare lo show:

“Sosteniamo pienamente Lady Gaga in questo momento, e stiamo lavorando con lei e il suo team per organizzare lo show in un momento migliore. Faremo il possibile per comunicare al più presto le nuove date.”

Incrociamo le dita!

 


Ormai il Joanne World Tour è alle porte ma Lady Gaga non ha intenzione di abbandonare l’intimità dei club in cui si è esibita lo scorso ottobre per promuovere alcuni brani estratti da Joanne.

La pop star ha infatti deciso di riprendere i suoi live nei club americani regalando ai pochi fortunati fan che avranno l’occasione di vederla dal vivo delle performance uniche e struggenti dei suoi brani.

Per Lady Gaga rappresenta un ritorno alle origini, ai piccoli club in cui ha mosso i primi passi che l’hanno portata a diventare una star mondiale. In una recente intervista rilasciata a Billboard, la cantante ha dichiarato:

“Amo suonare nei club, e devo ammetterlo: spesso penso a quando ho iniziato la mia carriera suonando nei locali di New York – e mi manca quel periodo. Si tratta di un legame meraviglioso, intimo, quello che si instaura tra te e il pubblico, e gira tutto intorno all’amicizia, all’amore, ai legami. È incredibile.”

Questa volta però, Lady Gaga non sarà sola. Due ospiti faranno parte del suo show ma la cantante è stata molto attenta a non rivelare niente sulla loro identità:

“[…] si tratta di [artisti] diversi tra di loro. Tutto quello che vedrete in questi dive bars non sarà mai simile: non sono artisti simili né connessi in alcun modo. L’intenzione è quella di celebrare la diversità.”

Ecco il trailer del Dive Bar Tour 2017:


Alla domanda riguardo la preparazione di questo tour, a otto mesi di distanza dalla pubblicazione di Joanne, la popstar non sembra preoccupata del fatto di dover riconfigurare lo show con brani già conosciuti dai fan:

“Lo scorso anno […] mi sono avvicinata a loro in stile elettronico pop / underground […] questa volta ho intenzione di creare un ambiente più intimo. Voglio davvero scomporre le canzoni e parlare con il pubblico.”

Il primo appuntamento è fissato per il 13 luglio a Las Vegas e proseguirà con altri due concerti che si terranno a Los Angeles il 26 luglio e a New York il 30 agosto.

Proprio come gli altri concerti, il tour sarà promosso da Bud Light e sarà supportato da una diretta streaming: tutti gli spettacoli saranno trasmessi sul profilo Facebook della popstar.

17 Commenti

  1. Si parla anche di due nuove canzoni, una scritta da Elton John! È vero, The Cure è stata uccisa a coltellate, e non penso che nemmeno fosse la mossa commerciale più giusta quella di accantonarla per canzoni nuove, ma speriamo bene e che queste siano ancora più belle e azzeccate. Ce chi parla di un nuovo album molto prossimo con ballad e canzoni lente per poi tornare con un disco alla Born This Way. Dire che sarebbe il mio sogno è dir poco. Per ora il mio tormento è trovare biglietti per il Joanne World Tour, qualcuno li ha trovati???

  2. bellissima iniziativa questa, e sarebbe una buona occasione per ricambiare tutto l’amore che le sta rivolgendo katy oerry chiamandola come una dei due artisti “misteriosi”
    (prima che iniziate a dire che gaga non ha considerato katy nemmeno di striscio, sappiate che katy ha confermato che preferiscono parlarsi in privato, e che si sono sentite tantissime volte)

  3. Beh se le piace l’intimità con i suoi fans questa è una buona idea e comunque le fa onore perché dimostra che quello che fa lo fa per amore nei confronti della musica e di chi la segue, ma questo alla fine si sapeva su di lei.

  4. Bella idea! Sarebbe stato carino vederla anche in qualche show prima del tour però…
    Ad ogni modo, arrivati a questo punto posso ritenermi abbastanza soddisfatto dalla Joanne Era che, nonostante abbia avuto qualche nota dolente (visuals, pochi estratti, assoluto abbandono del lead single), ha regalato a Gaga e ai suoi fans tante piccole soddisfazioni e, soprattutto, ha rappresentato un’altra importante parentesi nel processo evolutivo di questa grande artista.

  5. Mossa intelligente, dal flop di Artpop Gaga ha fatto in modo di non essere mai inosservata, di avere sempre qualcosa di cui la gente può parlare. Ora per risvegliare l’attenzione verso di lei prima del JWT ha deciso di fare questo mini tour che, soprattutto grazie ai due ospiti, potrebbe portarle abbastanza visibilità. Tutto sta nel vedere chi ha deciso di portare con lei! Se ora facesse anche una sola esibizione di The Cure e facesse uscire il video la canzone schizzerebbe di sicuro in top 10 dato che ora grazie allo sconto è alla 13. Poi io direi che verso agosto ne può rilasciare una nuova e (spero) ancora più convincente e potente di The Cure e il gioco è fatto. Purtroppo TC è stata sprecata in modo veramente osceno, è sempre stata a metà fra l’essere una hit e il passare inosservata, ma ovviamente con esattamente 0 promozione alla fine sarà un po’ un mezzo flop, per quanto sia già oro in Italia e platino in Australia eh( ossia lì ha venduto quanto Chained To The Rhythm)!

    • Con The Cure hanno fatto un pasticcio, potevano evitare di rilasciarla e provare piuttosto ad estrarre un ultimo singolo da Joanne…bah!

      • Si vabbè tralasciamo questo aspetto… Si STRAmeritavano di diventare singolo Ayo,John Wayne e soprattutto Diamond Heart che in America a parer mio avrebbe fatto il
        botto…

      • Dici Diamond Heart? Non so… Sicuramente John Wayne o Ayo, soprattutto la prima.
        Dancin’ in Circles sarebbe stata un buco nell’acqua, al contrario di quanto pensa l’intero fanbase

      • Si infatti, per quanto pompi un sacco il ritornello, sarebbe stata troppo scontata, ci si sarebbe aspettata da Gaga. Io penso che DH avrebbe fatto il botto perché invece è esattamente il contrario, ossia una canzone che nel repertorio di Gaga è nuova, ma allo stesso tempo potente e con un bel testo, adatto alle charts attuali. Dopo il Super Bowl tornarono I’m classifica iTunes John Wayne e AYo ma nessuna delle due fece faville, al contrario ovviamente di Million Reasons. È per questo che penso che nessuna delle due alla fine avrebbe dato grandi soddisfazione a Gaga, perché in charts erano già state testate e avevano fallito, forse perché troppo diverse da ciò che va di moda ora non so, o forse perché dai sound si associavano già alla vecchia discografia di Gaga e sapevano di già sentito.

      • Si diciamo che con questo album Gaga non ha avuto l’imbarazzo della scelta in quanto a Singoli!
        L’unico brano realmente in grado di combinare qualcosa era Million Reasons e difatti… Spero possa ricevere almeno la nomination alla SOTY!

      • io invece avrei estratto anche dancin in circles…forse avrebbe potutofare qualcosa, promozione permettendo

      • In un pianeta dove Gaga spreme per bene i suoi album sì XD ormai con lei già a 3 singoli ci si può ritenere fortunati… Quindi una Dancin’in Circles per me sarebbe stata sicuramente una seconda scelta, è troppo gay-friendly (un po’ come quasi tutto ARTPOP) e questo purtroppo non l’avrebbe aiutata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here