Lady-Gaga-Meets-Dalai-Lama-US-Conference-Mayors-2016

L’impegno sociale di Lady Gaga per l’affermazione della pace e dell’uguaglianza dei diritti è arrivata a risultati notevoli negli scorsi giorni. Infatti la cantante statunitense la scorsa domenica ha preso parte alla 84a edizione della US Conference of Mayors, discutendo, con il Dalai Lama e i rappresentanti della Random Acts of Kindness Foundation, del potere della gentilezza e di come rendere il mondo un luogo più compassionevole.

Queste sono le parole usate dalla Germanotta per introdurre l’incontro, andato in onda in diretta streaming sul social Facebook e fino ad oggi visualizzato da più di 3 milioni di spettatori in tutto il mondo. Ecco qui il video ricaricato su YouTube dal canale Gaga Daily:

Da moltissimi fan della cantante sono arrivati plauso e ammirazione per il sentito dialogo tra la popstar e la massima autorità spirituale tibetana. Ma il meeting di domenica sta avendo serie conseguenze a causa di chi non ha apprezzato affatto né i contenuti proposti, né il coinvolgimento di queste due figure di spicco. Il fatto di aver parlato di una vittoria del male sul bene e di una necessaria rieducazione sociale (soprattutto a partire dai giovani) ha fatto non poco storcere il naso al governo cinese, che sta attuando misure drastiche nei confronti tanto del Dalai Lama quanto di Lady Gaga.

La Cina si è scagliata subito contro il Dalai Lama, di cui da anni recrimina la nomina ufficiale, affermando l’insensatezza del suo intervento. Come infatti ha sentenziato il Ministro degli Esteri cinese Hong Lei:

” Lo scopo delle sue visite e delle attività negli altri paesi è solo quello di promuovere la sua proposta per l’indipendenza del Tibet”.

Nei confronti della cantante americana invece, come è stato comunicato anche dall’Hong Kong Daily, il Ministero della Propaganda in Cina ha proibito l’ingresso nel Paese e, soprattutto, ha dichiarato che radio, canali televisivi e siti Web sono obbligati a non trasmettere più video o canzoni prodotte da Lady Gaga. Forte e sconvolgente censura alla libertà di informazione che si va ad aggiungere ad una già lunghissima lista di limitazioni e proibizioni fatte dal governo cinese contro manifestazioni del pensiero ritenute ingiustamente sovversive.

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni?

  • Diano Francesconì

    Pace tanto come paese a livello musicale non conta nulla

  • Gio

    Pazzesco, siamo nel 2016 e succedono ancora queste cose

  • Ya

    Esagerati

  • Navy_Swift

    Certi paesi non meritano di esistere