Lady Gaga sta vivendo sicuramente un momento positivo della sua carriera. In questo momento la cantante è tra i protagonisti della serie “American Horror Story: Hotel”. La serie ha finora ottenuto ascolti in calo di puntata in puntata ma in linea con quelli dell’anno scorso. Sicuramente però il ruolo di attrice sta ridando alla  cantante nuova popolarità, in attesa del suo ritorno nel panorama pop previsto nel 2016. A dicembre Miss Germanotta verrà premiata come donna dell’anno da Billboard e nella cerimonia farà anche una performance. Non sappiamo ancora se si tratta di un nuovo singolo ma appare da escludere in quanto l’autunno sembra già troppo affollato per buttarsi nella mischia (peraltro ultima in ordine di tempo).

Lady-Gaga-2013-MTV-Video-Music-Awards-6

Nei giorni, Lady Gaga è tornata a parlare della sua carriera, segnata da un ascesa (troppo) travolgente e un conseguente ridimensionamento. Allo Yale Center For Emotional Intelligence, Gaga ha dichiarato:

“Non stiamo vivendo in un mondo superficiale? La cultura pop è estremamente superficiale. Non mi piace vendere profumi e fragranze. Non mi piace sprecare il mio tempo per stringere mani e sorridere alla gente, regalando selfies. Questa è una cosa poco profonda per la mia esistenza. Ho molto più da offrire rispetto alla mia immagine.

Non mi piace essere usata dalle persone per fare soldi, mi sento triste quando lavoro troppo e divento una sorta di macchina da soldi mentre invece la mia passione e la mia creatività vengono sminuite, tutto ciò mi rende infelice”

“Quindi che cosa ho fatto? Ho iniziato a dire no, ‘Non lo farò. Non lo voglio fare. Non farò quella foto. Non andrò a quell’evento. Non m’impegnerò per qualcosa per cui non mi voglio impegnare’ e così piano piano mi sono ricordata chi sono”. 

“Mi sono inventata me stessa, Lady Gaga, ho curato la mia vita affinchè fosse l’espressione del mio dolore. Questo è stato il modo in cui ho superato la depressione, creando qualcuno che sentivo più forte di me, ma….nulla poteva cambiare chi fossi realmente. Sono nata così. Non importa il successo che hai, nè quante opportunità hai avuto, nè la fama, nè la fortuna,  nè quante persone ti accettano, la persona di cui hai veramente bisogno sei tu stesso”.

Potrete sentire le parole di Gaga da metà del video. Da notare anche lo stile minimal, da ragazza qualunque, scelto dalla popstar.

 

 

44 Commenti

  1. Ho sempre saputo che quella Gaga fosse finta, si vedeva.. In Just Dance era NORMALISSIMA e poi ha iniziato a fare quello che ha fatto e tutti l’hanno conosciuta, altrimenti sarebbe stata una one hit wonder!
    Io ho sempre ragione <3

  2. Quello che tutti dovreste capire tutti è che qualsiasi cantante degli ultimi anni è arrivata al successo grazie alla casa discografica e sono quindi anche loro pupazzi costruiti a tavolino. E inoltre, parlando della balbuzia in Poker Face, come mai nessuno condanna I Wanna Go di Britney che per buona parte del ritornello non fa altro che cantare ‘I-I-I wanna go-go-go’. Dai su, inutile attaccarsi alle solite cose, anche perché Gaga stessa si è data una bella ridimensionata

      • Ma alla fine si riduce tutto ai pezzi di TF e TFM, non mi pare che tipo in BTW ce ne siano, magari mi sbaglio. Penso inoltre che le canzoni cantate con la balbuzia di fronte a pezzi come TEOG e Gypsy possano essere facilmente messe in secondo piano, poi ovviamente sono dettagli

      • E questo sarebbe un difetto? Ahahah E’ un modo di cantare, ogni cantante ha il suo, se a Lady Gaga piace impostare così alcuni ritornelli non mi sembra che ci sia bisogno di fare ‘ste grandi storie

      • Rah-rah-rah-ma-ma
        Gaga uh-la-la

        Judas juda-a-as
        Judas juda-a-as

        Ma-ma-manicureee

        Oddio non sono solo in TF e TFM! Basta mi rimangio tutto 😂

      • Come ho scritto a Veronica, non mi sembra che questa sia una cosa da tenere di conto, io ascolto Gaga da anni senza sosta e non ci avevo mai pensato più di tanto

  3. Mi piace quando un’artista prende posizione, ma mi sembra un ritorno all’ARTPOP Era. Gaga, tirati fuori da tutto ciò che sfoci nell’arte, nella pop culture, nella pop art e tutto il resto perché un altro ARTPOP (sia come gestione che come disco) non lo voglio

  4. Gaga è un artista fantastica, dopo la mala gestione di Artpop, la rinascita con c2c, le varie performance e i ruoli avuti nel corso del 2015 (uno dei suoi anni più belli) il 2016 sarà il suo anno! Lo spero vivamente

  5. Io mi sorprendo del fatto di doverlo spiegare, però pazienza…facciamolo.
    Lei ha praticamente detto che per anni ha dovuto seguire certe direttive da parte dei manager e dalla casa discografica sentendosi però sempre “infelice”, invece ora ha iniziato a dire di NO e a fare quello che si sente veramente. L’ipocrisia dove sta? Nel 2014 è passata da essere una Popstar ad essere una cantate Jazz, ha messo da parte tutto ciò che riguardava l’industria pop per fare un album jazz ed un tour decisamente più intimo e concentrato sulle sue abilità musicali, ha smesso con i profumi, ha tirato fuori la performance agli Oscar, ecc…
    Ma poi cosa c’entrano i balbettii delle sue canzoni? Non ha detto niente sul “rinnegare” la sua musica passata, il discorso era circoscritto al puro personaggio.
    Non mi sembra niente di complicato da capire, o siete cechi per via dell’odio o siete lenti di testa.

    • Ma quale cantante jazz….ha solo fatto un disco che di jazz…(e forse ne fara un altro),Ha ben poco,il vero jazz e ben altro, vai a chiederlo a chi di jazz lo mastica e lo suona ogni giorno, cosa ne pensa del disco di gaga sul fatto che sia jazz oppure no, x carita e un buon disco…ma come ho sempre sostenuto io e anche la critica…il vero jazz e ben altro, il suo resta e sara un disco jazz oriented….cosa che tra l’altro non e stata lei la prima a farlo…ma prima di lei lo hanno fatto tante altre,anche MADONNA ben 25 anni fa con I’M BREATHLESS

    • Tranquillo…che restera’ x sempre ricordata come una POP STAR….anche se fa un paio di dischi di jazz… ben presto tornera a fare dischi pop….E’ LA SUA NATURA!!!

    • AHHHH dimenticavo….il profumo, ne ha fatto un altro pochi mesi fa…in piena era album jazz, con tanto di campagna stampa e spot pubblicitario, ma ovviamente non ha avuto il successo del primo…xke non se le filato nessuno!!!!

  6. Secondo me ha detto delle cose bellissime. Si è resa conto di determinati errori, ha capito di dover dare maggior importanza ad altro piuttosto che a cose a cui aveva dato rilevanza in passato. Alcuni la accusano di essere contraddittoria, io non credo. Sarà contraddittoria se, dopo aver detto queste cose, si comporterà proprio in questo modo. Ma per ora ha avuto solo dei ripensamenti, che in molti casi sono segno di maturità.

  7. Ha detto delle parole bellissime, peccato che anche col jazz sia una macchina che fa tanti soldi. Vedrete, se il prossimo album jazz floppa, in quattro e quattr’otto tornerà al caro e vecchio pop, sapendo che tutti fans accettano passivamente qualunque cosa faccia. Ma Gaga, se ora migliaia di persone leggono e prendono come Sante queste tue parole, è perché ti sei fatta conoscere cantando nel coro della chiesa? Mi sa proprio di no.

  8. Fino a 1 anno fa faceva tutte le cose che facevano le altre popstar. Si é conciata con le peggio cose pur di far parlare di sé e ottere ulteriore visibilità. E ora rinnega tutto facendo l’artista trasgressiva e underground? Quanto falsità e ipocrisia…Non é mica lei che ha fatto musica dove
    balbetta sempre le stesse 3 frasi in croce? Dove ha bloccato time square per arrivare in un carrozzone per promuovere il primo profumo. O dove faceva sparate tipo album del decennio e del millennio? La solita ipocrita montata.

    • Evidentemente non ci arrivi…lei dice di essere ADESSO contro quelle mosse di marketing finalizzate a fare soldi, se una volta le dicevano di fare una determinata cosa lei acconsentiva, ma ORA si è resa conto che non era quello che voleva fare. Non è tanto difficile.
      P.S. Sei più montata te di lei, giudicala, insultala, fai quello che vuoi…intanto lei ha combinato qualcosa nella vita

      • E tutte le interviste dove parlava dei primi 3 album considerandoli rivoluzionari, migliori del decennio, arteh, capolavorihh11 e palle varie allora??? É stata costretta dai manager pure li. Ah ok.

  9. I’m back!
    Comunque a mio parere questa è una bambola costruita a tavolino per fare cash, queste affermazioni mi sanno tantissimo di ipocrisia.

  10. Questo blog sta diventando sempre piú ridicolo e di parte per questo motivo non scriveró mai piú qui dentro…Tenetevi le stonate.
    ADDIO

  11. Solitamemte il talento mi basta per apprezzare un’artista, ma la falsità di ‘sta qua è DISARMANTE. Si è dimenticata di quando posava imitando la simbologia degli illuminati per scatenare polemiche? Di aver rubato il meglio da tutte le grandi che l’hanno preceduta per creare un personaggio che i dodicenni (e compreso me all’epoca) potessero definire originale? Di avere lei in primis fatto cose poco inerenti alla musica come i profumi? Di aver fatto passare per secoli il messaggio che l’immagine viene prima del talento? Una come lei potrebbe dare moltissimo alla musica e l’ha dimostrato con gramdi pezzi come Do What You Want, ma non facesse finta di non essere la classica popstar perchè ne è l’emblema per quanto riguarda la sua generazione.

    • “Poker Face” non è sicuramente la canzone più bella della storia della musica, ma nel mondo pop è ritenuto un “pezzone”. In una canzone del genere non devi cercare la profondità del testo o il virtuosismo vocale, ma l’energia, il fascino catchy del brano, la genialità e l’ipnotismo del ritmo, l’ironia e la malizia delle strofe. Io sono il primo a preferire le canzoni del primo gruppo (ovvero quelle con un testo profondo e del virtuosismo vocale), canzoni che Lady Gaga ha fatto e anche con ottimi risultati, ma resta il fatto che The Fame, nel mondo pop, è considerato un album di tutto rispetto. Di fatto è uno degli album più venduti degli ultimi anni. Inoltre Lady Gaga non ha dimostrato nessuna ipocrisia, ha solo ammesso di aver commesso degli errori in passato e di essersene resa conto. Io lo vedo come un atto di maturità, non molte ci riuscirebbero.

      • Ma io personalmente in un brano cerco tutto tranne il catchy, e inoltre non è importante quanto vende un album, conosco album usciti quest’anno che sono spettacolari ma hanno venduto poche decine di migliaia di copie. Sull’ultimo pezzo del tuo commento potrei darti ragione, ma sai come si dice, a pensare male, soprattutto nel mondo dello spettacolo, difficilmente si sbaglia.

      • Magari tu non cerchi il catchy ma altre persone sì. Non puoi valutare un genere musicale cercando in esso le caratteristiche di un altro genere. Te per esempio ascolti soprattutto rap, quindi è normale che non ti piaccia Lady Gaga e che tu non cerchi il catchy, ma non puoi neanche ricercare nelle sue canzoni determinate caratteristiche che sono tipiche di altri generi (rap o qualsiasi altro). Ogni genere ha i suoi punti di forza, i suoi elementi principali, che a te interessino o no poco importa, in quel genere devi ricercare tali elementi per poterlo valutare. The Fame, considerando gli elementi principali del pop, risulta un ottimo album pop. Decretato tale anche dalla critica. Sulle vendite ti do ragione, a volte vendono prodotti osceni e a volte non vendono degli ottimi prodotti. Con The Fame non siamo in nessuno dei due casi, è un buon prodotto che fortunatamente ha venduto.

      • Io non sono competente abbastanza per parlare di Lady Gaga o di pop, però a me pare che le sue prime canzoni erano abbastanza insignificanti, catchy, accattivanti quanto ti pare, e sono anche quelle di maggior successo, a dispetto dell’album con Tony Bennett, più discreto ma qualitativamente superiore alla prima parte della carriera di Gaga, ed è questo che cerco nella musica, un significato, un motivo, un sentimento, un argomento, che non si trovano solo nel rap, ma in tutti gli stili musicali. Tutti si sono “venduti” chi più chi meno all’inizio della propria carriera, non vedo cosa c’è di male, bisogna anche mangiare, io infatti non critico Poker Face, critico l’uscita della Germanotta. Poi non sarai d’accordo, che ti devo dire, questo è ciò che penso, che potrà essere pure sbagliato per carità.

  12. Peccato che queste parole sanno un po di iposcrisia…visto che fino a qualche tempo fa si diceva felicissima della fama che aveva e dei soldi che aveva fatto con la musica…e che ha lottato x arrivare a quello status di donna ricchissima come lo e oggi, e’ evidente che sta attraversando una nuova fase…ma guarda caso quando ce il ridimesionamento…di colpo si parla di depressione e di scelte che non fa xke non le vanno giu, quindi in sostanza fino ad ora e stato un pupazzo….invetanto a tavolino dai produttori…come ho sempre sostenuto io, queste parole anche se vuole far capire il contrario…me lo confermano!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here