06-gaga-superbowl-beauty-w710-h473Lady Gaga é tornata finalmente: dopo la strabiliante performance al Super Bowl e la pubblicazione del video ufficiale della sua pazza John Wayne, la cantante italo americana può iniziare a godersi i primi successi della sua nuova era.

Infatti, grazie all’impatto mediatico donatole dall’esibizione del 5 febbraio, tutti i suoi progetti discografici (scontati per l’occasione dalla Interscope) sono saliti vertiginosamente nelle classifiche statunitensi, riportando l’album Joanne alla #2 della Billboard 200 (+818%) dopo 4 mesi dalla pubblicazione (riuscendo a vendere 1 milione di copie pure mondialmente) e addirittura il suo debut album The Fame alla #6 (+1920%).

Oltre agli album, anche tutti i brani cantanti durante l’Halftime Show sono ritornati in classifica di Itunes: uno tra questi é la piano ballad Million Reasons, che si è stabilita per una settimana in top3 senza mai perdere posizioni (nonostante la pubblicazione del nuovo brano della Perry).

L’aumento delle vendite del brano è stato accompagnato da un forte incremento degli streaming e dei passaggi in radio, vere note dolenti nei mesi precedenti. Il risultato è stato strabiliante: con circa 125.000 copie e più di 6.000.000 di streaming convertiti, Million Reasons è riuscito a piazzarsi alla posizione #4 della Billboard Hot 100, regalando a Gaga la sua prima vera hit dell’era Joanne!

Tutto ciò è davvero notevole, in quanto il brano (che aveva raggiunto in classifica un peak discreto alla #52) era uscito dalla Billboard Hot 100 da una settimana, per poi rientrare in classifica direttamente in Top5.

Million Reasons diventa di diritto uno dei rientri più alti della storia della BH 100 (insieme a Control Myself di LL Cool e Not Ready to Make Nice delle Dixie Chicks), facendo sì che ogni album della Germanotta abbia almeno un singolo in Top5:

The Fame Just Dance / Poker Face #1

The Fame Monster – Bad Romance #2

Born This Way – Born This Way #1

ARTPOP – Applause #4

Joanne – Million Reasons #4

Non ci resta che congratularci con Gaga, sperando che la sua ballad possa essere finalmente notata in tutti i mercati discografici mondiali, rendendo il suo Joanne meritatamente multiplatino.

  • Enrico Manetti

    Lady Gaga sta dimostrando che a volte il talento vince. Non c’è bisogno di pagare radio, avere streaming inutili o fare video iper costosi: basta essere una grande artista e una grande performer.
    Joanne 1 milioni di copie PURE senza una vera hit.
    Il Joanne World Tour sold out ovunque, in USA anche gli stadi che ha annunciato li ha dovuti RADDOPPIARE. Il tutto a prezzi davvero alti.
    Questo non è per ergerla come “migliore” rispetto ad altre. Non mi interessa dei paragoni. Ho scritto queste cose perché sono la sua personale RIVINCITA da chi la critica dal 2012 senza darle sosta.

  • Il più bel singolo del 2016, a mio avviso, il più bel brano di Joanne e sicuramente un highlight della sua carriera. Per altro Joanne ha venduto già oltre 1 milione di copie “pure” in poco meno di 4 mesi, cosa che POCHI possono dire di aver fatto attualmente. Senza una hit, anche se sono contento che ci sia stata, sarebbe comunque stato un successo :)

  • POP UNICORN*

    Finalmente qualche soddisfazione per Gaga in questa era discografica travagliata! Complimenti a lei e al suo genuino talento

  • Gin

    posizione meritatissima!

  • MUSIC is the way.

    evvvai!!!!!

  • Caleb

    Gaga alla riscossa! Fantastica!

  • Chesterfield

    Ah adesso merita Joanne? No perché nella recensione appena 2 stelle gli avete dato…

    • Alessandro Buzzella

      Ciao, sono l’autore dell’articolo. Detto francamente, la recensione di Joanne è stata fatta da altri editori (in un periodo in cui non collaboravo ancora con RnBJunk) e non ho neanche io condiviso il loro giudizio,ma dato che il proprio parere è sempre soggettivo, pur non condividendolo lo rispetto! Io avrei dato minimo 4 stelle a Joanne perché lo trovo uno splendido lavoro coeso e sentito e lo apprezzo nella sua interezza, ma essendo molto più “blando” degli scorsi album, molti non lo hanno apprezzato e non posso biasimarli! Ci tenevo a rispondere per farti capire che in redazione lavoriamo in tanti e non sempre abbiamo le stesse idee, ma questo non implica che chi scrive sia incompetente solamente perché esprime pareri diversi dai nostri!

      • Chesterfield

        Ciao, non mi sembra di aver dato dell’incompetente a nessuno… ho solo notato da semplice lettore, che quindi considera il sito nella sua interezza e non l’individuo come autore dell’articolo, una certa incoerenza tra l’opinione espressa nella recensione del disco e quanto detto in questo articolo, nulla di più :)

      • Alessandro Buzzella

        Si infatti non ti ho accusato di questo! Dico semplicemente che essendo molti a collaborare, le opinioni sono diverse e le incongruenze (solo di carattere soggettivo) tra articolo e articolo possono crearsi! :)

      • Leore

        Beh quella recensione è stata veramente oscena, dovreste metterne un’altra di un altro autore giusto per avere due punti di vista diversi

  • Olux

    Di sicuro in quanto costanza Joanne ha già superato ARTPOP, vedremo se riuscirà a reggere lo sprint che gli ha dato il Super Bowl.
    Million Reasons spero possa diventare una hit vera e propria, se lo merita.

  • Redskyx

    C’e’ da aggiungere che Joanne e’ arrivato piu di 500.000 copie negli USA e tutte le date del nord America del tour sono tutte sold out :-) direi finalmente il meritato riscontro