A mio avviso con la sua voce e la sua interpretazione, Lana Del Rey è la regina delle slow jam. Cantati da lei alcuni brani acquistano nuova vita, proprio come successo per “Once Upon A Dream”, tratto dalla colonna sonora del film “Maleficent”. A quanto pare però la cantante americana ha registrato anche qualche uptempo.

Una di queste si intitola “Behind Closed Doors” e fa parte del materiale registrato durante le recording session del suo secondo studio album. Devo dire che il brano non è male anche se un po’ generico. Indubbiamente il suo meglio Lana lo da nei brani lenti. In attesa di poter ascoltare il primo singolo ufficiale estratto da “Ultraviolence”, che ne dite di questa “Behind Closed Doors” ?

5 Commenti

  1. non è il suo genere anche se mi ricorda un pò il suo primo album aka lizzie grant
    spero mantenga il suo genere
    la canta divinamente ma non fa x lei sto genere

  2. O.o non mi sarei mai aspettato qualcosa di simile da lei, davvero! allora sa dare interpretazioni felici ai suoi brani :D di sicuro preferisco la lana di born to die, però anche questa canzone è ottima!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here