lana-del-rey-vogue-australia-october-2012Non c’è pace per la povera Lana Del Rey! La cantante alternativa di maggior successo di questo decennio, la cui ascesa ha sicuramente favorito la nascita di molte delle correnti musicali in voga attualmente, sta subendo da parecchio tempo dei leak di canzoni inedite, anche più di una alla volta (QUI e QUI per approfondire), e per ora la situazione non solo non sembra migliorare ma anzi sembra andare peggiorando, tant’è che anche questa settimana porta con sé nuove canzoni di Lana apparse online senza alcuna autorizzazione ufficiale.

La prima, “Children of the Bad Evolution”, è una mid tempo dal piglio abbastanza energico nella base ma che vocalmente si discosta poco dal tipo di interpretazione tipico di Lana. Un brano energico per i suoi standard ma che che comunque si accosta tranquillamente alla sua musica, soprattutto a quella inclusa in “Born to Die” e con qualche piccola rifinitura in più sarebbe stata pubblicabile tranquillamente. Un pezzo potenzialmente bellissimo, speriamo che la risposta del pubblico sia tale da portare Lana a finirlo!

La seconda canzone è “Recistance”, brano che invece allontana molto Lana dai sound a cui ci ha abituato: un ritmo ed un’interpretazione felici, che ammiccano fortemente al country, e che trasudano allegria e felicità. Ci fa molto strano ascoltarla in questo mondo, praticamente opposto a quello a cui ci ha abituato in questi anni, e ci chiediamo a questo punto se la pubblicazione ogni volta sia di canzoni perfettamente nel suo stile che di brani molto diversi da quelli a cui ci ha abituato sia un modo per tastare il mercato.

Cosa ne pensate di queste tracce? Quale preferite?

  • Splendida Childeren of the Bad Revolution! Sarebbe stata/potrebbe essere un singolo davvero ottimo. Resistance è davvero bella per quanto differente dal suo repertorio

  • Luca Santi

    Il primo pezzo, secondo me, è un gioiellino. Una bellissima variazione sul tema dei brani in stile Del Rey. Il secondo fa stranissimo sentito cantare da lei ma la trovo molto brava anche a interpretare pezzi più “ludici”, la sua personalità vocale è fortissima e si adatta a qualsiasi tipo di brano. Spero comunque che per il prossimo album continui la strada tracciata con Ultraviolence.

  • Navy_Swift

    Oddio è strana sentirla in canzoni così diverse dalle sue solite