Mentre il suo album “Honeymoon” si comporta meno bene dei precedenti nelle classifiche internazionali, la cantante e songwriter americana Lana Del Rey si concentra anche su altri progetti. L’artista, da poco nominata “Trailblazer” da Billboard per motivi a nostro avviso decisamente discutibili, ha infatti creato una nuova canzone per il film “Hi, How Are You Daniel Johnston?”, lungometraggio che sarà proiettato a breve nelle sale di tutto il mondo.

La cantante in passato non si è mai tirata indietro quando è stata chiamata a collaborare per la creazione di soundtrack (basti pensare alla meravigliosa cover di “Once Upon a Dream” creata per il film Disney “Maleficent”, o ancora alla bellissima “Young and Beautiful” creata per il remake di “The Great Gatsby”), ed ora sembra volerci offrire un brano che possa competere con la qualità di tali canzoni.Photographer: Nicole Nodland

Il pezzo si intitola “Some Things Last a Long Time ” e per ora non possiamo purtroppo ascoltare molto, ma dobbiamo accontentarci di ciò che ci viene rivelato dal trailer del film. La produzione sembrerebbe soft e retrò, in pieno stile del Rey, ed anche il cantato si mantiene perfettamente in linea con lo stile dell’artista, rendendo molto tetra e dark una base che con un’interpretazione diversa avrebbe potuto tranquillamente trasmettere sensazioni diverse.

Lana con le colonne sonore è sempre stata una garanzia, e questo pezzo non sembra destinato a deludere le nostre aspettative. Pretendere qualcosa di diverso da lei, del resto, non avrebbe senso viste le scelte artistiche prese fino a questo momento, per cui ci “accontentiamo” di rincontrarla sempre nel suo genere, a patto che il livello dei brani resti comunque alto.

E’ stato rilasciato il brano per intero:

 

  • FREAK

    Struggente

  • andreacampana

    Spero almeno che questa colonna sonora esca tutta nn come Life is beautiful

    • Monyo

      Io sto morendo per il fatto che Life is beautiful non si ancora fuori . Spero sia presente in una versione deluxe di Honeymoon

  • FREAK

    È una cover. E dall’anteprima si preannuncia stupenda, come solito