ho-creduto-a-me

Passano gli anni, eppure Laura Pausini resta sempre la numero uno per quanto riguarda le cantanti italiane nelle classifiche. La diva è tornata lo scorso anno con l’album “Simili”, un disco che ha confermato la sua capacità di vendere centinaia di migliaia di copie con ogni lavoro, in Italia come all’estero. In questo lavoro, la Pausini ha unito le sonorità a cui ci ha abituato da sempre con altre che non aveva quasi mai proposto in precedenza, ottenendo in fin dei conti un risultato buono a livello qualitativo.

Nonostante a breve la messa in onda della serie TV Braccialetti Rossi riporterà sicuramente il singolo “Simili” ai vertici delle classifiche, Laura ha intenzione di pubblicare questo venerdì il quarto singolo, brano che verrà dopo l’esperimento di “Innamorata”, che non ha brillato nelle classifiche né è riuscita a farsi apprezzare più di tanto dallo stesso fanbase di Laura (anche noi, fra l’altro, avremmo voluto un’altra dance-track come singolo, come potete appurare QUI).

Il nuovo singolo è “Ho Creduto In Me”, una bellissima mid tempo che riporta Laura nel suo mondo, ma con una produzione che alterna attimi soft ad altri più concitati, in cui emerge a fior di pelle tutta la grinta di questa interprete. Mentre archi e piano si snodano in una base potente ed emotiva, Laura canta a tutta voce mettendo in scena tutti i suoi sentimenti, racchiusi in liriche meravigliose che sanno dilaniare l’anima dall’emozione. Un uso abbastanza diverso del solito è fatto del suo bel timbro, a tratti vellutato ed a tratti graffiante in questa traccia, una vera perla che davvero vi farà dimenticare di “Innamorata”.

Voi che ne dite di questa traccia? E’ la scelta giusta? Di seguito il videoclip:

Testo

Ho creduto a me
Ferma a una stazione
Vuota di alleria
Piena di persone
Vince chi rimane
Io resto

Ho creduto a me
Come fossi un’altra
Che mi dice passa
Passa anche stavolta
Che mi dice ascolta
Quello che sai già

Volevo solo appoggiarmi a un cuore
E avere il tempo per costruire

Quando per non dire troppo
Non ho detto mai
Quando il sangue nelle vene
Era piombo ormai
Quando hai detto mi spiace
Troppo poco però
E hai deciso di andare
Io purtroppo no

Ho creduto a me
Ai miei occhi scuri
Come certe sere
Quando non respiri
Quando cade il cielo
Ma non muori tu

E finisci qui
Questa pioggia fine
Che svernicia l’aria
Come una stagione
Ho mentito a tutti
Ma ho creduto a me

Volevo solo sparare a un cuore
Un colpo senza silenziatore

Quando per non dire troppo
Io non ho detto mai
Quando il sangue nelle vene
Era piombo ormai
Quando hai detto mi spiace
Troppo poco però
E hai deciso di uscire
Di tacere un dolore
Io davvero no

3 Commenti

  1. Ti credo che vende centinaia di migliaia di copie con ogni lavoro, canta sempre la stessa noia. L’unica traccia che ho apprezzato nella sua carriera (stranamente) è stata Innamorata, ma solo perché è stata scritto da quel gran pezzo di Jovanotti… E poi lei mi sembra così finta !

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here